Frasi per vendere meglio? Oggi no

Molti di coloro che operano nel mondo del marketing tendono a concentrarsi molto su quelle che sono le famose frasi per vendere meglio. Queste, in effetti, in molti casi possono essere davvero utili, ma ci si potrebbe chiedere se sia sempre necessario comunicare qualcosa in modo concreto per arrivare a toccare le corde giuste.

Infatti, tante persone credono che il silenzio non sia efficace come strategia di marketing, e che per raggiungere i propri obiettivi sia sempre necessario riempire di parole gli spazi vuoti.

Possono, invece, esserci dei casi nei quali il vecchio adagio per il quale “il silenzio è oro” potrebbe essere davvero azzeccato.

Frasi per vendere, quando non sono necessarie

Si sa che le frasi per vendere costituiscono una delle basi sulle quali si fondano moltissime differenti tecniche di vendita. Si cerca di capire come promuovere al meglio il proprio prodotto, come raggiungere più clienti grazie ad una buona presentazione e così via.

Tuttavia, in tanti casi sarebbe più opportuno restare un attimo in silenzio e far parlare le altre persone.

Ma per quali motivi il silenzio potrebbe mettere a disagio le persone, tanto da indurle a riempire il vuoto creato dalla mancanza di parole?

In generale, si pensa che il silenzio non si efficace, e che possa denotare, nei confronti di una persona che vorremmo che acquistasse il nostro prodotto o servizio, una mancanza di idee o di iniziativa.

In tante situazioni, invece, lo stesso “sentimento” potrebbe essere trasmesso anche dal fatto di utilizzare le parole sbagliate e di arrivare a comunicare il messaggio finale sbagliato.

Ecco perché bisognerebbe abbandonare un po’ il pensiero legato alla necessità di riempire sempre e comunque il silenzio per evitarne anche quelli che, spesso, potrebbero essere i risvolti negativi legati all’utilizzo continuo delle frasi per vendere.

Frasi per vendere meglio no

Frasi per vendere, come e quando sostituirle col silenzio

Le frasi per vendere sono, ovviamente, necessarie e dovranno essere sufficientemente incisive, soprattutto allo scopo di andare a raggiungere il cliente nel modo giusto.

Tuttavia, esistono delle situazioni nelle quali tali frasi potranno essere messe da parte.

Innanzitutto, bisognerà cominciare con l’atteggiamento corretto: si sa, infatti, come sia fondamentale, allo scopo di offrire un servizio alla clientela che sia commisurato alle sue necessità ascoltare quello che il cliente avrà da dire.

Quindi, come prima cosa bisognerà cominciare col porre le domande corrette alla persona con la quale si stia parlando, per arrivare ad apprendere quelle che saranno le informazioni grazie alle quali offrire il servizio che potrebbe essere più adatto.

Le frasi per vendere, quindi, andranno calibrate sulla base di quello che la persona vorrà sentire e dei bisogni che vorrà soddisfare rivolgendosi a voi, cambiando, di volta in volta, le strategie di marketing da usare.

Essenzialmente, quindi, sarà possibile imparare di più rimanendo in silenzio.

Frasi per vendere meglio commenti

Frasi per vendere, evita alcuni momenti

Allo stesso modo, le frasi per vendere andrebbero evitate nel momento in cui non vadano a dimostrare un effettivo interesse rispetto a ciò che la persona vi starà dicendo.

Non utilizzate meri intercalari semplicemente per fare finta di essere attenti al discorso che l’altra persona vi starà facendo.

Invece, ascoltate semplicemente, evitando di intervenire di continuo all’interno della conversazione.

Frasi per vendere meglio, le regole da rispettare

Dopo aver capito come le frasi per vendere non siano sempre necessarie, sarà anche possibile andare a considerare le regole da rispettare per utilizzare sia le parole, sia il silenzio, in modo corretto.

Ecco, quindi, un piccolo vademecum che potrete prendere in considerazione per utilizzare il silenzio nel modo giusto:

  • Come prima cosa, non bisognerà mai cercare di riempire sempre il silenzio utilizzando delle mere frasi di circostanza;
  • Le frasi per vendere andrebbero limitate, soprattutto per evitare di creare ulteriori dubbi nella persona che stia parlando con noi;
  • Ci si dovrà concentrare su pochi punti essenziali, senza divagare di continuo;
  • Si potranno utilizzare pause in silenzio per creare un certo effetto, ad esempio, si potrà attendere senza parlare sino a quando la persona che sarà di fronte a voi risponderà ad un determinato quesito;
  • Non bisognerà interrompere la persona che stia parlando;
  • Nel caso in cui l’interlocutore abbia un’obiezione, si potrà utilizzare una pausa prima di controbattere all’obiezione che sarà stata posta;

Utilizzando questi consigli non vi ritroverete solamente a raggiungere più facilmente  i vostri obiettivi, ma avrete la (giusta) impressione di stare effettivamente dirigendo il gioco.

Infatti, l’uso delle pause, delle parole e del ritmo vi darà un potere che prima potevate non avere, poiché vi concentravate troppo sul riempire il silenzio, e troppo poco, invece, sulla necessità di ascoltare gli altri e di dare loro il tempo di esprimere le proprie esigenze.