21 Tecniche di vendita davvero efficaci e 5 che non funzionano

Le mie Tecniche di vendita per avere successo negli affari

Ti svelo subito un segreto. Per vendere non esistono riti magici, ma puoi imparare le tecniche di vendita davvero efficaci, applicarle subito alla tua attività e poi contattarmi per dirmi “Mirko, avevi ragione!”.

Fai fatica a credermi?

Ti capisco. In quanti dicono di poterti consigliare le strategie giuste che poi non funzionano mai? Troppi e io ne ho conosciuti una buona parte durante il mio lavoro.

Proprio per questo ho stilato la mia lista di tecniche di vendita che utilizzo e che funzionano; in più ho individuato anche 5 comportamenti che vengono ancora spesso usati, ma che non danno risultati positivi.

Perciò, se anche tu, come me, vuoi diventare un venditore di successo e quando ti svegli al mattino pensi “voglio aumentare le mie vendite”, allora dai un’occhiata a questo articolo.

Qui troverai 21 tecniche di vendita che puoi mettere in atto immediatamente e, alla fine, un bonus di 5 strategie commerciali, o meglio 5 atteggiamenti che anche io assumevo, ma che proprio non funzionano.

Le cose cambiano, i consumatori cambiano e anche i venditori, di conseguenza, devono cambiare per poter continuare ad essere efficaci.

Prima di entrare davvero nel merito della questione vorrei fare una brevissima introduzione su cosa intendo per tecniche di vendita.

Nel caso questa prima parte non ti interessasse puoi passare subito alle tecniche di vendita che troverai subito dopo il prossimo paragrafo.

Buona lettura!

Cosa sono le tecniche di vendita?

Una tecnica di vendita è un metodo che viene utilizzato da un singolo venditore o da un team per riuscire a chiudere delle vendite in modo efficace e generare entrate.

Spesso vengono presi come sinonimi i termini “processo di vendita” e “tecniche di vendita”, ma in realtà non lo sono.

  • Il processo di vendita copre tutti i passaggi che portano un potenziale cliente ad essere un cliente effettivo.
  • Le tecniche di vendita possono essere applicate in ogni processo di vendita e ti aiutano a concludere la trattazione con efficienza, ottenendo un risultato positivo.

I venditori non sono nati con il dono della vendita. Certo ci sono alcune persone maggiormente portate piuttosto di altre, ma se vuoi diventare un vincitore delle vendite devi formarti, apprendere, fare esperienza e, qualche volta, sbagliare.

Ma ogni sbaglio è una vendita persa, perciò meglio che questo capiti il meno possibile.

Sei d’accordo con me?

Quindi, leggi le mie 21 tecniche di vendita per avvantaggiarti nel tuo lavoro. Provale tutte e poi seleziona quelle che credi siano meglio per il tuo caso specifico.

Un diverso approccio alla vendita

Negli ultimi decenni è emersa una vasta gamma di ricerche scientifiche sulle modalità in cui il cervello umano prende decisioni e su quali fattori possono influenzare il nostro comportamento.

Questi studi includono la psicologia sociale, la neuroscienza e l’economia comportamentale.

Cosa è cambiato?

Il cambiamento principale è la prospettiva. Se prima la maggior parte delle best practice di vendita erano incentrate sui venditori, adesso la strategia commerciale impone che ti devi concentrare principalmente sull’acquirente.

Infatti, ogni volta che parli con un cliente devi considerare che egli penserà principalmente “Ma io cosa ci guadagno?”.

Le mie tecniche di vendita sono ispirate a questi studi scientifici collaudati e mettono al centro dell’attenzione il consumatore. Per questo contribuiscono davvero al miglioramento delle tue prestazioni come venditore in ogni fase del processo di acquisto.

Non è necessario che le utilizzi sempre tutte, ma più ne conosci e maggiori saranno le tue opportunità di riuscire ad affrontare situazioni differenti. Ovviamente è con la tua bravura che dovrai adattarle alle condizioni in cui ti trovi e rispetto al tuo interlocutore.

Ma voglio essere chiaro.

Non sto parlando di trucchi magici, ma di applicare alle tue vendite decenni di ricerche scientifiche che possono aiutarti ad aumentare i tuoi guadagni.

21 tecniche di vendita che devi conoscere

Ho fatto un lavoro di selezione delle tecniche di vendita che considero essere più efficaci, le ho riportate qui per te: leggile e inizia ad utilizzare anche da oggi stesso.

1. Contatta i lead entro breve tempo

I lead sono gli utenti che hanno mostrato interesse per il tuo prodotto o servizio e che hanno richiesto informazioni.

Quanto ci metti a ricontattarli solitamente?

Gli acquirenti mantengono più alto il proprio interesse se vengono ricontattati nel minor tempo possibile.

Ogni minuto che aspetti prima di contattare l’acquirente si traduce in un drastico calo di interesse.

Se non sei impegnato davvero in attività più importanti, non attendere prima di contattare il tuo lead perché potrebbe essere troppo tardi. La concorrenza è tanta e le offerte pure, quindi se il potenziale cliente non trova in breve tempo un servizio adeguato, si rivolgerà altrove.

2. Fai 6 tentativi per agganciare i lead

Quante volte provi a metterti in contatto con i tuoi lead?

Quando pongo questa domanda ai venditori, di solito, la risposta è una o due volte prima di rinunciare.

Anche tu la pensi così? E nel caso, perché solo una o due volte?

Forse non vuoi perdere tempo oppure pensi di risultare troppo opprimente. Atteggiamento ragionevole, ma sappi che secondo la ricerca di Velocify il numero magico di tentativi è 6.

tecniche di vendita
Grafico preso dalla ricerca di Velocify

Sembra proprio che così tu possa migliorare fino al 93% le tue percentuali di conversioni.

Provare non costa nulla e il risultato è scientificamente garantito!

3. In quali orari chiamare

Tu chiami in un orario conveniente per te o per i tuoi lead?

Un acquirente potrebbe essere più predisposto all’ascolto se viene contattato in un momento potenzialmente libero della sua giornata.

Come fare a saperlo?

Impossibile avere la certezza assoluta, ma in linea di massima alla mattina o nel tardo pomeriggio. Ovvero prima o dopo la classica giornata lavorativa.

Ovviamente devi tenere conto del settore in cui opera il tuo potenziale cliente e del fuso orario se fai affari anche all’estero.

Fai sempre focus sul tuo cliente, cerca di calarti nei suoi panni e considera quello che è il meglio per lui. In questo modo farai il meglio anche per i tuoi affari.

4. In che giorni chiamare

Ebbene sì, devi tenere conto anche dei giorni della settimana perché ce ne sono alcuni più favorevoli di altri.

Insomma, lo sai anche tu che il lunedì non è certo un’ottima scelta. L’inizio della settimana è faticoso per tutti, ma anche il martedì non risulta essere migliore.

In generale, i giorni più favorevoli sono il mercoledì e il giovedì perché risulta essere maggiore la percentuale di persone disposte ad ascoltare e prendere in considerazione eventuali offerte.

Anche in questo caso, però, ricordati di tenere conto del settore lavorativo del tuo cliente, dei giorni di riposo o delle chiusure infrasettimanali.

tecniche di vendita

5. Chiama da un numero locale

Se il numero viene riconosciuto come famigliare, allora avrai più possibilità che la tua telefonata venga accolta. Se chiami da numero privato o da un prefisso straniero, sarà difficile che i tuoi lead rispondano.

Questo perché la diffidenza è tanta, perciò devi prestare attenzione il più possibile alle piccole cose.

6. Sorridi e sii positivo

Hai mai fatto caso a quali sono le prime parole che pronunci quando inizi a parlare con i tuoi clienti?

I venditori che non conoscono le tecniche di vendita, puntano tutto sul corpo della discussione. Invece, ti dico che le primissime parole con cui agganci le persone sono fondamentali e spesso determinano lo svolgersi della conversazione.

Ci sono degli argomenti che hanno un effetto negativo su chi ti ascolta, magari perché non sono attrattivi o troppo negativi.

Perciò, il cliente potrebbe trovare poco interessanti le tue argomentazione e non prestarti la dovuta importanza oppure rimanere emotivamente ancorato ad un sentimento negativo e farsi influenzare nella decisione finale.

Iniziare con un commento positivo dedicato al tuo cliente sarà sicuramente più proficuo per te e per lo svolgimento del vostro incontro. Questo non vuol dire mentire spudoratamente o inventare cose inesistenti. Se prendi in giro il tuo lead lui perderà la fiducia nei tuoi confronti e recuperarla sarà difficile o impossibile.

7. Non parlare male della concorrenza

Questo è davvero un male.

Se cerchi di emergere affossando gli altri rischierai di fare esattamente l’effetto contrario. Il tuo prodotto dove essere apprezzato per le qualità intrinseche, non perché è meno peggio di altro che si vede in giro.

E poi c’è sempre il rischio che il tuo cliente non la pensi come te oppure che vada a verificare le tue affermazioni.

In ogni caso, non fai mai una bella figura a parlare male degli altri. Questo comportamento insinua dei dubbi nel tuo interlocutore e può dare avvio ad un fenomeno chiamato trasferimento spontaneo dei tratti.

Ne hai già sentito parlare?

Te lo spiego in poche parole: il cervello umano funziona spesso per associazioni e può capitare che il tuo cliente associ a te i pettegolezzi o i tratti negativi che tu racconti. Inoltre, far affiorare immagini sfavorevoli nella mente delle persone, comporta un peggioramento dell’umore, una perdita di convinzione e il sorgere di dubbi e domande che creano un ostacolo.

E poi, diciamocelo, è semplicemente brutto parlare male degli altri soprattutto quando non sono presenti per poter controbattere. Così lo scontro diventa impari e non porta a nulla di buono.

8. Ricorda il potere del linguaggio del corpo

tecniche di vendita - linguaggio del corpo

Il linguaggio del corpo può dire più di mille parole.

Inoltre, che senso ha controllare ciò che dici se poi ti tradisci con ciò che fai?

Innumerevoli studi hanno dimostrato che un’efficace comunicazione non verbale è essenziale per modellare il comportamento dei tuoi acquirenti.

Il linguaggio del corpo è una delle fondamentali tecniche di vendita, perché ha il potere di potenziare le tue parole e di far aumentare le tue vendite anche di più del doppio.

9. Usa i social media

Il tuo capo ha introdotto la regola “Niente social media a lavoro?”, oppure sei proprio tu quel capo?

In ogni caso, non è una buona strategia.

Ovviamente devono essere utilizzati correttamente e per scopi lavorativi, ma gran parte della comunicazione oggi passa attraverso le piattaforme social.

E cosa c’entra con le tecniche di vendita?

Un recente studio condotto dell’esperto del social selling, Jim Keenan, ha rilevato che il 78,6% dei venditori che utilizzano i social media chiudono più vendite rispetto a coloro che non li usano.

I social possono essere utilizzati per mantenere vive e aperte le comunicazioni e per farsi conoscere. Ovviamente il social professionale per eccellenza è LinkedIn e se utilizzato bene e regolarmente può aiutarti a costruire un’interessante rete di collegamenti.

Oltre che fornirti un’ottima vetrina per farti conoscere dai clienti.

Se ti interessa dai un’occhiata alla mia Guida LinkedIn per sfruttare al meglio il tuo profilo.

10. Sii un “Driver”

I venditori vincenti sono coloro che conducono le trattazioni, anche nel momento in cui sembrano lasciare la conduzione del gioco al cliente.

Sii competitivo, ottimista e ambizioso!

Ti senti così?

Se la risposta è sì, allora parti già da un ottimo punto. Se, invece, la risposta è no, niente paura perché sono abilità che si possono allenare e sviluppare con esercizio ed esperienza, così come per tutte le tecniche di vendita.

Essere un “Driver” non significa, però, che devi importi sul tuo interlocutore. Anzi, lascia che il tuo cliente parli e cerca di fargli sentire che ha lui in mano la situazione. Con abilità ed eleganza utilizza il linguaggio per condurlo fino alla fine della vendita.

11. Le vendite non sono solo lavoro

I venditori migliori sono coloro che vivono la vendita non solo come lavoro, ma quasi come un gioco.

Se per te ogni vendita è una sfida da portare a termine con successo, probabilmente lavorerai molto più sodo per riuscire nel tuo intento. Proprio per questo si usa anche il termine “vincere” quando si parla di aver concluso una vendita.

La competitività insita nei venditori spinge ognuno a dare sempre il massimo per ottenere un numero maggiore di clienti e anche a fare meglio dei colleghi. Se porti questa competizione all’interno del tuo team e fai in modo che rimanga sempre positiva, otterrai dei risultati finali sempre più soddisfacenti.

12. Sii ottimista

Ti stai chiedendo come rientra questa tra le tecniche di vendita?

L’ottimismo nei venditori è un attributo assolutamente prezioso, perché riesce a darti la carica per affrontare tutte le situazioni. Questo è anche stato confermato dallo psicologo Martin Seligman e dai suoi colleghi che furono i primi a studiare l’ottimismo nei venditori.

Oltre 30 anni di ricerche confermano che un atteggiamento positivo ha un duplice vantaggio:

  • Se sei positivo affronti le situazioni che ti si presentano con più serenità e con una sorta di sicurezza che tutto si concluderà per il meglio.
  • Metti il cliente a proprio agio e gli trasmetterai la tua certezza che “andrà tutto bene”.

Questo ti permette di creare un’atmosfera più rilassata e farai percepire al cliente che può tranquillamente prendere la propria decisione senza eccessivi danni collaterali.

13. Sii Ambivert

Hai mai sentito questo termine?

Essere Ambivert significa possedere qualità sia di un individuo introverso sia estroverso e rimbalzare tra le une e le altre con assoluta naturalezza.

Per farti un esempio, un Ambivert ama stare con gli altri, ma gode anche nel suo tempo da solo.

Ti riconosci in questa descrizione?

Allora sei fortunato, ma in caso contrario anche questa fa parte delle tecniche di vendita che si possono sviluppare.

tecniche di vendita - ambivert

Essere Ambivert ti permetterà di trovarti a tuo agio in una molteplicità di situazioni, di affrontarle al meglio e di uscirne sempre vincitore.

14. Mostrati consapevole ed esperto

Sembra ovvio dirlo, ma sai quante volte mi è capitato di avere a che fare con venditori che non erano abbastanza informati sul prodotto o servizio che volevano vendere?

Davvero troppi!

Questa cosa non deve assolutamente capitare. Se non sei tu il primo a conoscere perfettamente ciò che vuoi vendere come fai a valorizzarlo adeguatamente e ad essere pronto alle domande del cliente?

Semplicemente non puoi.

Ci sono diversi tipi di venditori: narratori, focalizzatori, aggressori, socializzatori. Trova il profilo che si adatta alla tua personalità, ma ricordati di essere sempre perfettamente informato su ciò che offri.

Inoltre, concentrati sull’ascolto del tuo interlocutore e fornisci le soluzioni ai suoi problemi, perché lui, chiunque esso sia, sta esattamente aspettando proprio quello.

15. Offri più opzioni

Quante opzioni offri ai tuoi clienti?

Uno studio pubblicato sul Journal of Consumer Research ha rilevato che più opzioni offri, più sono le tue possibilità di chiudere la vendita.

Sai perché?

Perché avendo più opzioni, il cliente sente di avere più scelta e quindi maggior potere decisionale. A questo punto è una conseguenza naturale che il cliente prenda la sua decisione.

Avere più opzioni ha anche un ulteriore risvolto, ovvero riduce la percezione del rischio nel cervello del cliente. Avendo la possibilità di prendere la propria decisione, si convince di poter scegliere l’opzione “rischio più basso”.

16. Effettua il ricalco

Hai mai sentito parlare di ricalco?

Significa utilizzare il linguaggio e un modo di fare simile a quello del tuo cliente così da far percepire somiglianza e famigliarità.

tecniche di vendita - ricalco

La scienza mostra che rispecchiare i gesti, le espressioni e la postura di qualcuno con cui stai parlando può aumentare significativamente la considerazione che ha di te.

Rispecchiare il comportamento verbale e non verbale dei tuoi acquirenti farà sentire loro di aver trovato qualcuno che li comprende e si sentiranno più sicuri delle tue parole.

Insomma, gli esseri umani tendono a fidarsi maggiormente di ciò che conoscono e riconoscono, per questo stringiamo molto più feeling con le persone che in qualche modo assomigliano a noi.

17. Credi in te stesso

Anche questa è rientrata tra le strategie commerciali, ma in generale è un atteggiamento che ti permette di ottenere risultati positivi in tutte le situazioni della vita.

Se dubiti di te stesso e delle tue capacità attirerai energia negativa, anzi sarai tu stesso a produrla e il tuo interlocutore se ne accorgerà.

Sii sicuro di te per poterlo essere delle tue parole e di quello che vuoi vendere. In caso contrario il cliente penserà che gli stai mentendo e che il prodotto o servizio che gli proponi non è poi così incredibile.

Sai qual è uno dei modi migliori per aumentare la sicurezza in te stesso?

Secondo la ricerca, un ottimo modo per credere in se stessi è riflettere sulle vicende precedenti in cui sei uscito vincitore. Non devono per forza essere situazioni perfettamente uguali a quella che stai vivendo nel presente, ma se hai avuto dei successi ripensa all’impegno che ci hai messo e ripetilo.

Ripercorri i tuoi successi e, se è necessario, ripetili anche ad alta voce perché sono la prova concreta che ce l’hai fatta in passato e che puoi farcela anche in futuro. è un esercizio semplice, ma è stato dimostrato che la tua mente ne trae energia positiva.

18. Sorridi sempre

Il fatto di sorridere e mostrare positività e gentilezza è funzionale alla creazione di un’atmosfera rilassata tra te e il tuo interlocutore. Se accogli una persona con un sorriso mostri apertura nei suoi confronti.

Di conseguenza, anche il tuo cliente sarà maggiormente disponibile nei tuoi. Inoltre, si sentirà sicuro che va tutto bene e che tutto quello che accadrà dopo andrà per il meglio.

E infatti sarà proprio così! Perché non dovrebbe?

Il tuo prodotto o servizio è valido, tu sei un ottimo venditore, sai quello che dici e sei sincero, il tuo cliente ne sarà sicuramente soddisfatto.

E se si dovesse presentare qualche problema?

Certamente nulla che non si possa risolvere! Sorridi anche di fronte alle difficoltà che, così, verranno percepite come molto meno gravi.

Tutti gli imprevisti si possono risolvere brillantemente, perciò perché non dovresti sorridere?

19. Utilizza il nome del tuo cliente

Sentire il proprio nome di battesimo mette ognuno di noi nella condizione di mostrare più interesse e di abbassare le difese.

Forse perché il nostro nome è uno dei primi suoni che sentiamo sin da piccoli, o perché ci appartiene così tanto da far entrare le persone che lo pronunciano all’interno della nostra sfera. O forse solo perché, in un certo qual modo, sentire il nostro nome gratifica l’ego.

In ogni caso è molto utile ripetere il nome del cliente all’interno delle frasi. Attenzione però al rapporto che si crea tra di voi: in alcuni casi sarà da preferire il cognome o l’appellativo, per esempio dottore, o professore, ecc.

Comunque anche questa, tra le tecniche di vendita, ti aiuta a creare un rapporto di famigliarità con il tuo acquirente.

20. Agisci come se fossi un medico

Hai presente quando vai dal medico e gli dici qualsiasi cosa perché ti aspetti la soluzione?

Perfetto, devi avere lo stesso ruolo per il tuo cliente. Egli deve aprirsi con te e raccontarti quali sono i suoi problemi, che cosa vuole migliorare e risolvere, che cosa non funziona.

E tu devi essere colui che gli fornisce la terapia per la guarigione.

Incoraggia il tuo interlocutore ad aprirsi con te, perché è proprio quello che vuole. I ricercatori hanno studiato ciò che succede nel nostro cervello e hanno dimostrato che parlare di noi è il nostro argomento preferito.

Proprio per questo i medici sono percepiti come affidabili: si interessano completamente a noi, ci pongono domande e vogliono sapere tutto, e noi non dobbiamo ricambiare. Meraviglioso!

Per essere un ottimo venditore fai molte domande e poi ascolta attentamente le risposte. Con le domande permetterai al tuo cliente di soddisfare il bisogno auto-referenziale; con le risposte avrai molte informazioni sulle quali veicolare il resto della conversazione.

21. Sii pronto agli imprevisti

Devi essere sempre pronto, qualsiasi cosa succeda.

È anche per questo che devi conoscere tutte le possibili tecniche di vendita per poter affrontare ogni situazione. Cerca di valutare le obiezioni o i dubbi che potrebbe avere l’acquirente, prepara le tue risposte e impara ad “andare a braccio”.

Pensa in anticipo a cosa potrebbe andare storto e pensa anticipatamente alla soluzione. Considera gli inconvenienti tecnologici, per esempio se hai una presentazione su pc, magari stampane anche delle copie sulla cara vecchia carta.

Porta sempre con te almeno due penne, perché se nel momento fatidico della firma dai al cliente una penna che non funziona, potresti aver mandato all’aria tutto il tuo lavoro.

E tutto per una banale svista, terrificante vero?

Allora devi fare in modo che non accada. Sii concentrato e cerca di immaginare quello che potrebbe accadere.

Inoltre, tieni presente che potresti tenere anche degli atteggiamenti che pensi siano efficaci, invece non lo sono.

Per questo ho identificato altre 5 tecniche di vendita che potresti utilizzare anche tu, ma che in realtà non funzionano.

BONUS: 5 tecniche di vendita che NON funzionano

tecniche di vendita

1. Fare focus sulla tua offerta

Come ho detto varie volte, ma ci tengo che il concetto sia davvero chiaro: metti al centro il tuo cliente. Questo vuol dire che devi iniziare la tua conversazione facendo sentire il tuo interlocutore e i suoi problemi al centro dei tuoi pensieri.

Non incominciare un elenco infinito di caratteristiche positive del tuo prodotto o servizio, ma punta subito a specificare su come ciò che vendi risponde perfettamente alle necessità del cliente.

Fai raccontare a lui di che cosa ha bisogno senza metterti al centro dell’attenzione evidenziando le tue caratteristiche di venditore e di quanto l’interlocutore di possa fidare di te. Questo lo deve capire da solo.

2. Non fare attenzione al significato delle parole

Ci sono dei termini che vengono usati abitualmente, ma che possono essere interpretati in maniera differente da due interlocutori. Parole come:

  • Tranquillità
  • Sicurezza
  • Fiducia
  • Esigenza

E tante altre!

Sono termini vaghi che possono essere associati a cose diverse. Se il tuo cliente dice di aver bisogno di maggior tranquillità, tu in realtà non sai a cosa si riferisce. Potrebbe richiedere tranquillità economica o essere tranquillo di poter raggiungere il risultato desiderato.

Quindi, sai cosa devi fare in questi casi?

Semplicemente chiediglielo. In questo modo tu ti farai un’idea più chiara e saprai esattamente che tipo di risposta dare per soddisfare la sua domanda o arginare il suo dubbio.

3. Fare focus solo sulla Buyer Persona

Delineare il cliente-tipo, cioè la Buyer Persona, a cui fare la tua offerta è utile per sapere a chi rivolgerti e per sviluppare messaggi mirati per quel profilo. Questo ti aiuta a capire le caratteristiche generali della persona a cui ti rivolgi, ma non restare all’interno dello schema quando ti trovi a parlare direttamente con il tuo cliente.

Devi avere la sensibilità di capire chi ti trovi davanti o con chi stai parlando e lo puoi capire dagli atteggiamenti o dalle sue parole. Presta sempre molta attenzione al tuo interlocutore perché solo così riuscirai a farti un’idea dei punti su cui andare a colpire per chiudere la tua vendita.

4. Non avere un metodo condiviso

Se hai un ufficio vendite e gestisci più di un venditore, devi impostare un metodo condiviso sul quale allineare tutti i membri del team. In questo modo informerai uniformemente i tuoi collaboratori secondo il tuo metodo di vendita.

Inoltre, saranno a conoscenza delle tecniche di vendita efficaci che li aiuteranno a sviluppare e implementare le loro capacità per chiudere le trattative. Starà poi ad ognuno di loro fare proprie le tecniche che meglio riescono a padroneggiare e di portarne di nuove.

Se tutti hanno la medesima base consolidata da cui partire, le tempistiche diminuiranno e i risultati positivi aumenteranno.

5. Non utilizzare le tecniche di vendita

Ho sentito molti venditori dire che le strategie di vendita non funzionano e che la vendita è solo capacità e predisposizione personale. Ovviamente io non credo che sia così.

Le tecniche di vendita servono per imparare come utilizzare il linguaggio, sia verbale che non verbale, come porsi nei confronti di un’altra persona e quali punti andare a toccare. Servono per abituarsi a guardare la medesima cosa da altre prospettive e per rendere più attrattivi i tuoi discorsi.

La vendita è considerata anche come un’arte, non tutti ne sono capaci e non tutti sono disposti a mettere da parte ciò a cui sono abituati per provare altre strade.

Alcune delle 21 tecniche di vendita sono molto conosciute, ma ti assicuro che non sono in tanti quelli che le sfruttano per davvero.

Conclusione

La concorrenza è forte, quindi hai bisogno di conoscere tutte le migliori tecniche di vendita per poterti destreggiare al meglio.

Le mie tecniche seguono principi scientifici che sono stati collaudati e possono raddoppiare il tuo fatturato, ovviamente se utilizzate correttamente.

La prossima volta che hai un incontro per chiudere un affare, prova ad utilizzare un po’ di queste tecniche di vendita e inizia tu stesso a famigliarizzare con ognuna di esse.

Poi seleziona quelle che fanno maggiormente al caso tuo e aggiungine altre se ne conosci.

Spero di averti dato qualche spunto o un po’ di ispirazione con le mie 21 tecniche di vendita.

Se ti è piaciuto il mio articolo ti invito a navigare sul mio blog, potrai trovare altri articoli sulle strategie di vendita e anche tante altre informazioni di marketing e mindset sempre aggiornate.

Potrebbe piacerti anche