N

Web

I millennials spingono le imprese a puntare sull’usato tecnologico

di Luna Saracino

clock image3 minuti

Millennials Usato Tecnologico

Il mondo dell’IT ha sempre evitato il mercato dell’usato. Oggi, però, un po’ per ragioni economiche un po’ per questioni ecologiche, i più giovani (la generazione dei millennials) preferiscono acquistare attrezzature IT di seconda mano.

Questa attitudine, specie se si considera che sono i proprio i millennials ad acquistare principalmente prodotti tecnologici e legati al mondo dell’IT, ha stravolto completamente le abitudini del settore. I negozi IT, piccoli medi o grandi che siano, stanno spingendo l’acquisto di prodotti di seconda mano per andare incontro alla nuova psicologia dei clienti.

Secondo una ricerca condotta da IDC, l’acquisto di prodotti tecnologici usati aumenterà a dismisura nei prossimi anni e si stima una crescita fino a 36 miliardi di dollari entro il 2024.

Acquistare prodotti usati per salvare il pianeta

Susan Middleton, direttore di ricerca a IDC per le strategie dell’IT legate a marketing e consumo flessibile, crede che il concetto del riciclo sia fondamentale per le aziende che vogliono porsi obiettivi più ecosostenibili.

Stando alle parole di Susan Middleton:

Vediamo questa crescita nelle vendite di seconda mano perché il cambiamento climatico è una realtà imprescindibile ed è fondamentale puntare ad acquistare prodotti usati. Tante cose stanno cambiando, in questo periodo, grazie alla sensibilizzazione sul tema: è molto meglio acquistare prodotti usati e donare loro nuova vita, piuttosto che rimettere in commercio prodotti nuovi e potenzialmente inquinanti.

Già prima del COVID-19 e della crisi economica, IDC ha potuto constatare con mano il rinnovato interesse per il mercato dell’usato. Allo stesso tempo, la vendita di prodotti IT di seconda mano è aumentata probabilmente per andare incontro alle esigenze poste dal bisogno di ecosostenibilità.

E per i millennials, il rispetto dell’ambiente sembra essere molto più cruciale, molto più importante.

Supporto e assistenza anche per i prodotti usati

Dal punto di vista dei venditori, è stata una bella sfida: se da un lato, infatti, i rivenditori tengono sempre da parte uno spazio per i prodotti usati, dall’altro non si erano mai abituati ad avere così tanta richiesta e un tale bisogno di garanzie e supporto.

Oggi, IDC si accorge che le imprese stanno acquistando sempre più prodotti usati non tanto per aggiornare attrezzature preesistenti ma proprio per acquisirne di nuove. I venditori, quindi, si stanno impegnando per offrire garanzie, supporto e assistenza anche sulla seconda mano.

Gli acquisti di seconda mano aiutano anche a risparmiare, non dimentichiamolo, e in tempi di crisi come il nostro guardare al proprio portafogli è fondamentale. Inoltre, i prodotti di seconda mano sono spesso rigenerati, quindi in molti casi sarebbe come acquistare un prodotto come nuovo.

image of lunasara

Luna Saracino

Scrittrice per passione, lavoro ed esigenza, ho capito che riuscivo a esprimermi su carta più che a voce da piccolina, quando ho chiesto a mia madre un diario segreto al posto della Barbie di tendenza. Ho scritto il mio primo racconto a 12 anni e ne ho pubblicato un altro a 16. Da allora, tra alti e bassi, ho sperimentato tutte le vie della scrittura che ho trovato lungo la mia strada. Oggi mi occupo di storytelling, project management, copywriting e sceneggiatura. E quel viaggio nel mondo della scrittura che ho iniziato da bambina mi pare di averlo appena cominciato.

Leggi altro
N

L’esperienza multicanale richiede un nuovo a...

Esperienza multicanale e vendite

Il settore delle vendite è in continua trasformazione. Quello che però sembra non cambiare come dovrebbe è l’approccio delle imprese a questo tipo di trasformazione. Se le vendite cambiano, devono cambiare anche i venditori e con loro le tecniche di vendita. Lo spostamento del mercato completamente online potrebbe far morire a breve il concetto di […]

Leggi la news >
N

L’impatto dell’e-commerce nelle piccol...

e-commerce e piccole imprese

È passato un anno esatto dall’esplosione della pandemia e ad oggi possiamo certamente dire che quello che ci rimane – e che probabilmente ci porteremo dietro – è un avvicinamento progressivo e via via sempre più intenso verso una realtà digitale a 360 gradi. Tanto il lavoro quanto la vita privata si sta spostando sempre […]

Leggi la news >
N

Come migliorare il proprio e-commerce nel 2021?

Migliorare il proprio e-commerce nel 2021

La pandemia ha spostato il commercio principalmente online, spingendo moltissime aziende a cambiare completamente le proprie abitudini di vendita. La maggior parte dei brand, oggi, ha un proprio store online a conferma che il settore degli e-commerce sta diventando ogni giorno più popolare. Il motivo è piuttosto semplice: i tempi in cui viviamo sono assai […]

Leggi la news >