Twitter: non usi il tuo account? Attenzione, potrebbe essere cancellato

Twitter si sta fortemente impegnando per migliorare la sicurezza sulla piattaforma, così da garantire un ambiente sereno e pulito a tutti i suoi utenti.

Per fare in modo che ciò succeda, l’azienda vorrebbe eliminare gli account poco utilizzati, lasciando spazio a chi risulta maggiormente attivo. Di cosa si tratta?

Se non hai utilizzato il tuo account negli ultimi sei mesi, presta attenzione, poiché la società potrebbe decidere di cancellarlo. Per rendere più chiaro il progetto, a dicembre verrà fatto uno screening di tutti profili inattivi presenti sul social network.

Presentare informazioni più accurate e credibili, ripulendo gli account inattivi. Questo è il nostro prossimo obiettivo” – afferma un portavoce di Twitter in una recente dichiarazione.

Stiamo lavorando sodo per eliminare gli account inattivi, vogliamo che le persone si sentano sicure, fidandosi della nostra piattaforma.

Alcuni utenti sono già stati contattati via mail dalla società, proprio per essere avvisati della possibile rimozione dell’account. Per impedire l’eliminazione del profilo, è necessario connettersi nuovamente al social network entro l’11 dicembre.

Ecco perché la società ha deciso di incoraggiare gli utenti a connettersi e postare, contribuendo attivamente al benessere della piattaforma.

I nomi appartenenti ai profili inattivi, una volta chiusi, torneranno ad essere disponibili per una nuova registrazione. Potranno essere riutilizzati da nuovi utenti. L’intero processo di rimozione degli account impiegherà mesi per essere portato a termine.

Prima però, la società si impegnerà a fondo per commemorare gli utenti che hanno lasciato la piattaforma, individuando i rispettivi account. Attualmente il progetto appare tuttavia ancora fermo.


Vuoi far crescere la tua azienda grazie al web?

Questo libro è un vero manuale di sopravvivenza digitale per l’impresa del futuro. Scopri tutte le strategie per ottenere successo grazie al web e governa da protagonista la trasformazione digitale della tua azienda.


Potrebbe piacerti anche