Come vendere su Instagram i tuoi prodotti o servizi - Mirko Cuneo

Come vendere su Instagram i tuoi prodotti o servizi

di Mirko Cuneo

clock image9 minuti

come vendere su instagram

Se sai come vendere su Instagram, questo social può essere una vera e propria fonte di guadagno anche per il tuo business. Infatti, Instagram non è solo paesaggi mozzafiato e selfie davanti allo specchio.

Scorrendo il tuo feed personale, puoi renderti conto della miriade di opportunità che questo social offre alla tua attività.

I marchi approfittano delle funzionalità di marketing offerte da Instagram e hanno rapidamente riconosciuto la piattaforma come un ottimo mezzo per far crescere il proprio business.

Convertire i tuoi follower in veri e propri clienti non è una mission impossibile, anzi. È la stessa piattaforma che ti offre tutto ciò di cui hai bisogno per cominciare.

Con la giusta strategia di marketing, potrai promuovere i tuoi prodotti e servizi, potenziare il tuo marchio e aumentare le vendite.

Se questo ti incuriosisce e ti interessa, in questo articolo troverai tutto quello che devi sapere su come utilizzare Instagram per commercializzare la tua attività.

Qual è il vantaggio di vendere su Instagram?

Instagram è ormai un’enorme comunità online con un potenziale di marketing illimitato, capace di generare un engagement 58 volte superiore a quello di Facebook e 120 volte superiore a quello di Twitter. Un dato interessante per il tuo business, non credi?

Con i suoi 700 milioni di utenti, la piattaforma è continuamente in crescita e offre moltissimi vantaggi per chi decide di utilizzarlo come canale di vendita per i propri prodotti e servizi.

Primo fra tutti, la possibilità di targettizzare la propria audience in base ai dati di Facebook.

Per chi non lo sapesse, infatti, i due social appartengono allo stesso ecosistema e, dunque, tutte le attività di programmazione, impostazione e creazione di annunci vengono effettuate tramite Facebook, rendendo il tutto più semplice e immediato.

Inoltre, potrai integrare facilmente Shopify per vendere i tuoi prodotti all’istante, impiegando meno tempo e meno risorse di quello richiesto per altri canali di marketing online e ottenendo, di conseguenza, risultati migliori in termini di ROI.

Con queste prospettive, forse è il caso che anche tu dia ad Instagram una chance.

Tutto quello che ti serve per vendere su Instagram

Se pubblichi le immagini giuste, i tuoi potenziali clienti inizieranno a seguirti, ad interessarsi ai tuoi prodotti o servizi e a preferirli rispetto agli altri.

Le persone consultano i social media per avere delle referenze, per avere la prova visiva dell’affidabilità di un marchio.

Quindi la morale della storia è questa: Instagram aiuta a convertire acquirenti passivi in clienti fiduciosi.

Se sei nuovo in questo mondo, non preoccuparti. Adesso vedremo, passo dopo passo, tutto quello di cui hai bisogno per iniziare a vendere o per far aumentare le tue vendite su Instagram.

Cominciamo.

come vendere su instagram - strategia

1. Crea il tuo account aziendale

Quando crei un account Instagram, assicurati di creare un profilo aziendale, che ti permetterà di utilizzare più strumenti per promuovere il tuo brand.

Per convertire un profilo “base” in un profilo aziendale, vai sul tuo profilo e premi le tre barre in alto a destra. Quindi, clicca su “Impostazioni” e seleziona “Passa al profilo aziendale”.

Fatto questo, Instagram ti consiglia di collegare il profilo con la pagina Facebook della tua azienda.

Una volta creato il tuo account Instagram, aggiungi i dettagli riguardo la tua attività, incluso il nome, il nome utente, la foto del profilo, l’URL del sito web e una breve biografia.

Assicurati di includere le informazioni di contatto in modo che i tuoi follower possano mettersi in contatto con te.

Se vuoi conoscere nel dettaglio tutti i passaggi per creare i tuo profilo aziendale su Instagram, leggi l’articolo su come Pubblicizzare post su Instagram. Troverai tutte le informazioni che ti servono.

Ma adesso passiamo alla fase successiva.

2. Promuoviti con strategie di marketing

Come per tutti gli altri canali, anche per Instagram è importante concentrarsi su una strategia a lungo termine.

Proprio per questo motivo, è importante creare un calendario editoriale che ti permetta di organizzare tutti i tuoi contenuti e quando devono essere pubblicati.

Tieni presente che ti servirà da guida, non da regola. Dovrai, infatti, tener presente anche i contenuti live e quelli generati dagli utenti.

Ricorda: lo scopo dei social media è quello di essere social.

Oltre ai contenuti organici, però, è importante avere una strategia anche per i contenuti a pagamento.

Anche con Instagram, infatti, è possibile creare delle inserzioni pubblicitarie, utilizzando la stessa piattaforma che utilizzi per le tue Facebook Ads e selezionando Instagram come posizionamento.

Gli annunci di Instagram hanno lo stesso aspetto dei normali post e, per questo, non risultano visivamente “invadenti”.

E poi, non ti dimenticare delle Instagram Stories.

Con questa funzionalità hai la libertà di pubblicare contenuti che spariranno automaticamente dopo 24 ore. Questa breve durata coinvolge le persone e le rende curiose. Infatti, le Stories sono quelle che vengono maggiormente visualizzate.

Allo stesso tempo, ti permette di condividere le informazioni in modo più autentico, creando una relazione con il tuo pubblico.

come vendere su instagram - instagram shopping

Utilizza lo shopping su Instagram

Instagram Shopping è una funzione che è stata creata per consentire alle aziende di creare una vetrina immersiva che permette agli utenti di esplorare tutto un catalogo con un solo clic.

Attraverso questa funzionalità puoi inserire un link per ogni prodotto presente in un determinato post, reindirizzando il visitatore direttamente allo shop.

Senza questa novità, l’utente dopo aver visto un prodotto, doveva cliccare il link in bio e andarlo a cercare all’interno dell’ecommerce.

Con Instagram Shopping, invece, basta cliccare sul prodotto per ritrovarsi nello shop e convertire il follower in acquirente.

Ma c’è di più!

Instagram Shopping è disponibile sia sui normali post che su Instagram Stories, un mercato ancora più affamato.

3. Sfrutta gli hashtag

I feed di Instagram cambiano velocemente e il tuo contenuto potrebbe sparire rapidamente. Gli hashtag sono l’unico modo per contrastare questa tendenza.

Per chi non lo sapesse, gli hashtag sono le parole chiave che gli utenti utilizzano per ricercare contenuti per loro rilevanti.

Ogni post può essere “descritto” con un massimo di 30 hashtag.

Ma come puoi scegliere quelli più performanti?

Ci sono applicazioni create ad hoc per cercare gli hashtag più popolari e di tendenza. La popolarità, però, spesso non paga. Utilizzare qualcosa di generico come #fashion significa che la tua immagine andrà comunque persa in un mare di contenuti. È consigliabile, dunque, utilizzare anche qualcosa di più specifico rispetto al tuo settore.

Un’altra idea interessante è quella di creare un hashtag personalizzato che raggruppi tutti i tuoi contenuti e li renda facilmente ricercabili.

Infine, ti consiglio di pubblicare i tag in un commento dopo aver pubblicato la foto. In questo modo i tag non offuscheranno il messaggio della tua didascalia.

4. Rendi i collegamenti immediati

Per non perdere le persone che hanno visto il tuo post, aggiungi una CTA che le inviti a compiere un’azione specifica e aggiungi il link che le porti dove desideri.

Esempi di CTA semplici ed efficaci sono:

  • “clicca il link nella nostra biografia”
  • “guarda la nostra storia Instagram per maggiori dettagli”.
  • “fai Swipe-up”
  • “lascia un commento qui sotto”
  • “Lasciami un like se sei d’accordo!”

È possibile utilizzare una CTA per ottenere un maggiore coinvolgimento o indirizzare i tuoi utenti al tuo sito e-commerce.

Oltre alla didascalia, puoi inserire dei link all’interno delle storie e, come accennato prima, grazie a Instagram Shopping, all’interno di post contenenti i prodotti che vendi.

Ogni invito diretto alle persone ti permette di aumentare i tuoi tassi di conversione e le tue vendite.

come vendere su instagram

5. Crea coinvolgimento con i potenziali clienti

Instagram è un modo fantastico per la tua piccola impresa di coinvolgere il tuo pubblico, mostrargli cosa stai facendo e costruire forti relazioni.

Prima di iniziare a condividere le tue foto, pensa al messaggio che vuoi comunicare ai tuoi clienti.

Instagram ti permette di comunicare i valori aziendali attraverso le immagini quindi assicurati che evochino un tono e un messaggio coerenti.

Un altro modo per stimolare gli utenti è quello di creare promozioni dedicate solo ai follower.

Potresti, ad esempio, dare un piccolo omaggio ai primi 20 clienti che mettono like alla tua foto o che postano una storia con il tuo prodotto.

Infine, è importante monitorare i commenti che lasciano sotto le tue foto e mostrare loro che ti interessa quello che hanno da dire. Rispondi ai commenti, cerca di seguirli e di coinvolgerli portando avanti la conversazione e rendendoli partecipi.

6. Analizza e ottimizza

Chi si ferma è perduto e tu non puoi permettertelo.

Il tuo obiettivo costante deve essere quello di attirare continuamente nuovi clienti e l’unico modo per farlo è continuare ad ottimizzare il rendimento del tuo profilo Instagram.

Come? Prendendoti il tempo necessario per analizzare successi e insuccessi, ricercare il tuo pubblico e replicare i contenuti che funzionano.

Nella miriade di dati disponibili, ti consiglio di fare attenzione essenzialmente a questi:

  • REACH: il numero effettivo di persone che hanno visto il tuo post. È indicata in numeri.
  • COPERTURA: il numero di persone che hanno visto il post diviso il numero di follower. È indicata in percentuale
  • TASSO DI COPERTURA MEDIO PER POST: il tasso di copertura medio di TUTTI i tuoi post pubblicati in un certo periodo di tempo
  • IMPRESSION: il numero di volte in cui un post appare su uno schermo. Se una persona ha visto il tuo post tre volte, sarà conteggiato come 1 reach e 3 impression
  • TASSO DI ENGAGEMENT: il tasso di coinvolgimento (engagement) è la somma di tutti i tuoi Like, commenti e salvataggi (post salvati) divisi per il numero di follower
  • ENGAGEMENT ON REACH: la somma di tutti i tuoi Like, commenti e salvataggi (post salvati) divisi per la Reach del tuo post (non dei follower)

Il mio consiglio è comunque quello di rivolgerti ad un esperto che possa darti una mano a districarti tra metriche e dati o che se ne occupi al posto tuo per liberare il tuo tempo.

Anche se può sembrare un gioco, il marketing su Instagram è una procedura strategica e un lavoro serio che oggi può davvero aiutarti a fare la differenza con la tua attività.

Conclusione

Instagram è una grande piattaforma di social commerce se sai come sfruttarla nel modo giusto.

L’utilizzo di un account aziendale e di Instagram Shopping è ovviamente la prima cosa da fare per cominciare a vendere su Instagram.

Tuttavia, non sono le uniche due cose da implementare nella tua strategia per generare più lead e conversioni.

Link, hashtag e analisi dei dati sono degli elementi imprescindibili ed è per questo che ho voluto parlartene in questo post.

Se non hai ancora iniziato a vendere su Instagram, è giunto il momento di fare un tentativo, magari utilizzando i suggerimenti che hai appena letto.

Non aspettare ancora, potresti già essere in ritardo!

Se vuoi l’aiuto di un professionista per impostare la tua strategia, contattami per una consulenza.

Che cosa vorresti vendere su Instagram?

image of Mirko Cuneo

Mirko Cuneo

Aiuto aziende e professionisti a potenziare il proprio business, in modo che possano aumentare i propri guadagni, clienti e la rispettabilità del proprio brand.

Ti serve aiuto? Clicca QUI

Nessun commento

Commenta