Consigli SEO per il tuo business B2B

Capita spesso che i miei clienti mi chiedano consigli SEO per il proprio business. Mi dicono che sentono sempre parlare della SEO e di quanto sia importante per ogni attività, ma con termini che fanno fatica a comprendere in pieno.

Facendo qualche ricerca sul web dicono di trovare dettagliatissime guide SEO o articoli in cui vengono proposti lunghi elenchi di pratiche e consigli. Il loro desiderio, però, è di avere una fonte di informazione che chiarisca i concetti principali con parole semplici da capire anche per chi non è un esperto del settore.

Per questo mi è venuto in mente di scrivere questo articolo in cui spiego l’importanza di questa strategia di SEO marketing, in cui fornisco alcuni consigli SEO per coloro che si vogliono approcciare all’argomento.

Prima di entrare nel merito di mirati consigli SEO vorrei fare un breve cappello introduttivo sul vantaggio che questa metodologia porta al vostro business.

Perché la SEO è importante?

L’ottimizzazione per i motori di ricerca (SEO – Search Engine Optimization) è una componente vitale che non può essere esclusa dalle strategie di web marketing aziendale. Le imprese più grandi e i brand più famosi usano le tecniche SEO per espandere la propria presenza online. Perché voi non dovreste usarle per la vostra attività?

La SEO è uno dei metodi essenziali per essere competitivi all’interno del mercato e per portare il vostro prodotto, servizio o brand all’attenzione dei clienti. Questa strategia di ottimizzazione organica offre alle aziende la possibilità di portare il proprio marchio all’interno del raggio d’azione degli utenti. Di conseguenza, ciò che offrite sarà trovato più facilmente e potrebbe essere proprio quello che le persone stavano cercando. Anche gli acquirenti B2B utilizzano le ricerche online prima di effettuare un acquisto. Quindi, i giusti consigli SEO vi permetteranno di mettere in atto questa strategia di marketing e di portare tantissimi vantaggi alla vostra azienda.

Un miglioramento della SEO può essere ottenuto rielaborando i contenuti del vostro sito web aziendale. Cercando quali sono le parole che gli utenti digitano e andando a lavorare su di esse, riuscirete a scalare le posizioni di Google e ad attrarre traffico sul vostro sito. Questo significa avere più visibilità e, dunque, più vendite.

Il posizionamento tra i primi risultati del motore di ricerca è difficile da raggiungere senza mettere in pratica i giusti consigli SEO. Le aziende più grandi possono investire budget davvero ingenti per pubblicità, promozione e marketing per farsi notare dei clienti. Fortunatamente, esistono strategie che consentono anche alle imprese più piccole di mettersi in gioco e di competere nel mercato e sul web.

La SEO per il tuo business

Google e gli altri motori di ricerca esaminano una varietà di fattori prima di determinare il posizionamento di un sito web sulla loro piattaforma. Le strategie SEO possono essere la linfa vitale e il vero vantaggio per il tuo business se sai giocare bene le tue carte. Tutti vogliono essere tra i primi risultati di Google perché gli utenti non si spostano quasi mai oltre la prima pagina.

Advanced Web Ranking analizza e aggiorna ogni mese i click che vengono effettuati sui risultati della SERP, si basa sull’analisi di 4,5 milioni di keyword in quasi 80 mila siti. A livello mondiale le prime tre posizioni arrivano a totalizzare più del 60% dei click totali. Le altre sei posizioni della prima pagina si devono suddividere un altro 20%, quindi, alla seconda pagina rimangono solo le briciole.

consigli seo
Percentuale CTR rispetto alla posizione sulla prima pagina di Google

Infatti, non solo 9 italiani su 10 utilizzano Google per le loro ricerche, ma il 97% degli utenti non si preoccupa nemmeno di andare oltre alla prima pagina. Questo significa che se non sei posizionato tra i primi risultati è come non essere sul web perché non riesci a trarne pieno vantaggio.

C’è un divario enorme tra la percezione che l’utente ha di un’azienda classificata tra i primi risultati e quelle che sono più in basso. Senza dubbio i primi posti conferiscono un’immagine di maggiore qualità e affidabilità.

Inoltre, negli ultimi anni si sono intensificati gli acquisti online e le ricerche sul web da parte degli utenti anche per trovare negozi e servizi a loro fisicamente più vicini. La posta in gioco è molto alta e avere una buona strategia SEO è indispensabile sia per le aziende che commercializzano ad un pubblico globale sia per le piccole imprese locali.

Consigli Seo Local

Le aziende più piccole hanno meno visibilità e, per questo, devono trovare sempre nuovi modi per vincere la sfida competitiva del mercato. Il web, oggi, è per tutti un grandissimo vantaggio e deve essere sfruttato nella maniera più opportuna. Essere online dà sicuramente visibilità, inoltre è diventato imprescindibile perché ogni utente si aspetta di trovare in rete servizi e attività.

Anche le attività B2B che operano a livello locale hanno bisogno dei consigli SEO per applicare le giuste strategie e rendersi visibili su Google My Business. Ovvero, quando una ricerca con Google restituisce foto, contatti, indirizzo, mappa, indicazioni stradali dell’attività ricercata. Questo strumento permette di farsi notare nella zona in cui un utente sta effettuando le proprie ricerche e di mantenere aggiornate le informazioni riguardanti il proprio brand.

Per avere Google My Business, attualmente una delle piattaforme con più rilevanza nella SEO Local, devi disporre di un luogo fisico in cui accogliere i tuoi clienti. Per posizionarti in alto nelle schede di Google My Business è fondamentale che compili il tuo profilo con molta accuratezza. Inserisci tutte le informazioni importanti come l’indirizzo, gli orari di apertura e contatti. Se le persone che ti cercano non trovano il modo di raggiungerti o di contattarti saranno portare a far ricadere la loro scelta su qualcun altro.

Pensa a tutti i modi in cui puoi facilitare l’esperienza dei tuoi clienti e rendere sempre più accessibile, in soli pochi click, l’acquisto del tuo prodotto o servizio. Per esempio, fornendo anche una funzione di “Prenota un appuntamento” o simili – a seconda di qual’è la tua attività – potrai spingere in modo semplice gli utenti all’acquisto o intanto trasportarli in una sezione del tuo sito.

Consigli SEO per il posizionamento

Quali sono, dunque, i consigli SEO su cosa tenere sotto controllo per posizionarsi su Google?

I criteri di posizionamento sono molteplici e si aggiornano in continuazione, gli stessi esperti SEO si informano sempre sulle novità apportate all’algoritmo. Per questo la SEO è una strategia che funziona anche per tentativi e sperimentazioni. Nonostante questo, ci sono dei consigli SEO che è meglio seguire per dare vantaggio al proprio business.

Prima di tutto è indispensabile la coerenza dei contenuti. Google si sta battendo per dare agli utenti dei risultati di ricerca davvero di qualità, quindi ciò di cui parli nelle tue pagine deve essere inerente alla keyword che utilizzi.

Un altro elemento fondamentale che viene rilevato e favorito da Google è la struttura stessa del sito web. I portali online devono rimanere ben navigabili da tutti i dispositivi. Quindi, nel momento in cui un sito web mostra di essere responsive, indipendentemente dal device utilizzato, riceve un ranking migliore rispetto ai siti che non lo sono.

Un altro consiglio SEO è la link building, ovvero lo scambio di link di qualità che puntano al tuo sito. Se un sito meritevole, e in linea con il tuo argomento, contiene al suo interno un link che punta al tuo articolo, questo viene visto positivamente da Google. Quindi, sì allo scambio di link ma ricordati di puntare sulla qualità più che sulla quantità.

Parole chiave a coda lunga

Le strategie SEO si basano sulla ricerca delle parole chiave che gli utenti utilizzano su Google. Ma se prima ci si concentrava su keyword singole, oggi meglio indirizzarsi verso gruppi di parole chiave basati su un tema particolare. Perché usare le long tail keyword nonostante abbiano una frequenza minore? La risposta è semplice: sono parole meno difficili da posizionare e hanno una più elevata percentuale di conversione. Questo perché, essendo più specifiche, vengono cercate da utenti che hanno le idee chiare e stanno cercando proprio quello. Quindi sono clienti davvero interessati all’acquisto.

Se ti farai trovare alla portata delle ricerche degli utenti potresti essere proprio tu la risposta esatta alle loro esigenze.

consigli seo

Le parole chiave devono essere presenti all’interno dei contenuti del tuo sito web. Vediamo i consigli SEO su dove posizionare le tue keyword.

  • Post Title: la parola chiave dovrebbe essere presente nel titolo del tuo articolo, se hai un blog, e meglio se all’inizio.
  • Contenuto: la tua parola chiave, con le sue correlate, deve ovviamente essere presente in tutto il corpo del testo. Devono apparire in modo naturale e non essere forzate. Inoltre, bisogna fare attenzione anche alla frequenza con cui appaiono, non deve essere poco ma nemmeno troppo.
  • Tag alt: si tratta del testo alternativo che si deve inserire all’interno delle immagini. Le parole chiave vanno scritte anche qui per potenziare la loro efficacia.
  • Meta Tags: anche questa sezione deve essere compilata accuratamente per insegnare ai motori di ricerca di cosa parla la tua pagina web.

Tieni sempre presente che devi creare una strategia SEO ben strutturata e rispettarla prima di cercare di posizionarti secondo determinate parole chiave. Devi comprendere l’intento delle tue keyword per non rischiare di pianificare la strategia sbagliata ed intercettare utenti che non cercano ciò che tu offri.

Ottimizza il tuo sito per il mobile

I dati che riguardano l’uso degli smartphone per le ricerche confermano che è davvero l’era del mobile. Gli utenti effettuano la maggior parte delle proprie ricerche dai loro telefoni cellulari. Infatti, quasi la metà delle visite ai siti web avviene da mobile. Perciò, tra i consigli SEO c’è l’ottimizzazione del tuo sito web o ecommerce per la corretta visualizzazione da smartphone.

I moderni clienti B2B sono costantemente in movimento e utilizzano i loro smartphone per condurre gli affari. Pertanto, non puoi permetterti di essere invisibile su questo device. Potresti anche fare un passo in più nello sviluppo di un’app che integri il tuo sito web mobile.

Google sta implementando l’indicizzazione mobile-first, il che significa che i siti web verranno classificati in base ai parametri ottimizzati per i dispositivi mobili. La mancata osservanza di questi parametri significa che ti perderai alcune classifiche potenzialmente redditizie nella ricerca mobile.

Crea una copia del tuo sito in modo da ricrearlo appositamente per il suo utilizzo da cellulare, oppure utilizza un design reattivo e ottimizzato che sappia adattarsi a desktop, mobile e tablet. Maggiori opportunità saprai dare agli utenti, più saranno le tue possibilità di essere apprezzato e portare a termine l’acquisto.

Conclusione

Le attività di posizionamento SEO sono indispensabili per ottenere i primi posti nel motore di ricerca più utilizzato dagli utenti. Tutte le aziende vogliono prosperare e, far farlo, è necessario che accolgano le soluzioni presentate dal digitale. Quindi, se l’obiettivo è di essere competitivo sul mercato, ottenere visibilità e spazio per il tuo brand, intercettare e fidelizzare i clienti, si sicuro non puoi fare a meno di essere presente su Google.

I consigli SEO per il business B2B che ti ho dato in questo articolo sono solo un punto di partenza. Sono solo la famosa punta dell’ice-berg rispetto al macro-cosmo che raccoglie questo argomento in continua evoluzione.

Continua a restare aggiornato e a implementare nuove soluzioni per avere un vantaggio anche sui tuoi concorrenti. La SEO è un’attività complessa e impegnativa, difficile riuscire a gestirla da solo se non sei un esperto del settore. Solo affrontando questa sfida in maniera professionale ti sarà possibile ottenere i risultati che desideri.

Per approfondimenti:


Vuoi far crescere la tua azienda grazie al web?

Questo libro è un vero manuale di sopravvivenza digitale per l’impresa del futuro. Scopri tutte le strategie per ottenere successo grazie al web e governa da protagonista la trasformazione digitale della tua azienda.


Potrebbe piacerti anche