N

Social

Facebook Ads: cosa cambierà nel 2021 secondo il Rapporto della Pubblicità

di Domiziana Desantis

clock image2 minuti

Facebook Ads 2021

Facebook è da tempo sotto il mirino di tutti, con crescenti preoccupazioni che coinvolgono la sicurezza degli utenti e la qualità dei contenuti ospitati sulla piattaforma.

Non sono poche le aziende che si dichiarano scontente per le tattiche pubblicitarie messe in atto da Facebook.

Molti temono che l’algoritmo di newsfeed, in costante evoluzione, stia deviando la fiducia dei clienti. Non solo, i nuovi criteri di targeting peggiorano la situazione, causando la perdita di guadagno.

Facebook ha ormai perso il supporto del pubblico più giovane (che preferisce piattaforme come Instagram e TikTok); è inoltre previsto un calo degli utenti in nazioni come Giappone e Paesi Bassi.

Nonostante l’innegabile perdita di popolarità del network, alcuni restano fedeli a questa superpotenza sociale. Le piccole imprese, in particolare, utilizzano con soddisfazione gli strumenti di targeting avanzati, creando nuovi annunci digitali sul mercato globale della pubblicità.

Gli inserzionisti non sono ancora disposti a gettare la spugna con Facebook. Dovranno tuttavia procedere con cautela, possibilmente attraverso percorsi alternativi.

Il Rapporto pubblicitario di Facebook per il 2021 sottolinea alcuni punti cruciali che aiuteranno le aziende ad affrontare con efficacia la futura transizione.

1. L’azione normativa, come l’ammenda di 5 miliardi di dollari approvata dalla Federal Trade Commission, svolgerà un ruolo fondamentale nell’eliminazione delle pratiche di overtargeting..

2. L’arrivo delle nuove opzioni di accesso (come Touch e Face ID), porterà gli utenti ad abbandonare il login delle app tramite Facebook, per timore di mettere a rischio le informazioni personali.

3. Alcune aziende come Curology, sposteranno il proprio traffico su Instagram. Facebook troverà nuovi escamotage per agevolare le società ed evitare la perdita di utenti.

4. Facebook continuerà ad esistere per molto tempo. Nonostante ciò, i clienti e gli inserzionisti dovranno prestare massima attenzione, costruendosi una “rete di salvataggio”.

image of Domiziana Desantis

Domiziana Desantis

Il potere delle parole mi ha sempre affascinata, tanto che ho fatto della comunicazione la mia professione. Lavoro come Web Content Creator & Editor in Nextre Digital, web Agency di Milano, e scrivo contenuti per il blog di Mirko Cuneo.

Leggi altro

Nessun commento

Commenta

N

Costruire un rapporto duraturo con i clienti duran...

Rapporto tra imprese e clienti

Il 2020 è stato l’anno della trasformazione e del cambiamento, per moltissime imprese in giro per il mondo. Secondo uno studio condotto da Kantar chiamato ‘Covid-19: What do consumers expect from brands’ il 60% dei consumatori avvertono l’esigenza di diventare più proattivi per tutto ciò che concerne pianificazione e sicurezza nel loro imminente futuro. Non […]

Leggi la news >
N

Aumenta del 23% la pubblicità digitale delle azie...

pubblicità digitale cina

Secondo il report China Media Inflation Trends del 2021, i ricavi sulla comunicazione digitale delle aziende cinesi sono aumentati del 23% durante tutto il 2020, probabilmente merito o causa dell’emergenza sanitaria del COVID-19. Secondo le stime prevista, questa percentuale continuerà a crescere anche nel 2021 e probabilmente aumenterà anche negli anni a venire. I grandi […]

Leggi la news >
N

I consumatori preferiscono contattare le imprese v...

I consumatori contattano le imprese via chat

L’e-commerce è il commercio del futuro. Lo è già da diversi anni, a dire il vero, ma l’emergenza sanitaria ha spinto tantissime persone all’interno delle proprie case, portandole ad acquistare sempre di più online, anche beni di prima necessità. La parola chiave del 2020 è stata trasformazione, sia digitale che strutturale delle imprese, che non […]

Leggi la news >