Facebook Ads: Utenti scontenti e novità importanti per le aziende
N

News

Facebook Ads: cosa cambierà nel 2021 secondo il Rapporto della Pubblicità

di Domiziana Desantis

clock image2 minuti

Facebook Ads 2021

Facebook è da tempo sotto il mirino di tutti, con crescenti preoccupazioni che coinvolgono la sicurezza degli utenti e la qualità dei contenuti ospitati sulla piattaforma.

Non sono poche le aziende che si dichiarano scontente per le tattiche pubblicitarie messe in atto da Facebook.

Molti temono che l’algoritmo di newsfeed, in costante evoluzione, stia deviando la fiducia dei clienti. Non solo, i nuovi criteri di targeting peggiorano la situazione, causando la perdita di guadagno.

Facebook ha ormai perso il supporto del pubblico più giovane (che preferisce piattaforme come Instagram e TikTok); è inoltre previsto un calo degli utenti in nazioni come Giappone e Paesi Bassi.

Nonostante l’innegabile perdita di popolarità del network, alcuni restano fedeli a questa superpotenza sociale. Le piccole imprese, in particolare, utilizzano con soddisfazione gli strumenti di targeting avanzati, creando nuovi annunci digitali sul mercato globale della pubblicità.

Gli inserzionisti non sono ancora disposti a gettare la spugna con Facebook. Dovranno tuttavia procedere con cautela, possibilmente attraverso percorsi alternativi.

Il Rapporto pubblicitario di Facebook per il 2021 sottolinea alcuni punti cruciali che aiuteranno le aziende ad affrontare con efficacia la futura transizione.

1. L’azione normativa, come l’ammenda di 5 miliardi di dollari approvata dalla Federal Trade Commission, svolgerà un ruolo fondamentale nell’eliminazione delle pratiche di overtargeting..

2. L’arrivo delle nuove opzioni di accesso (come Touch e Face ID), porterà gli utenti ad abbandonare il login delle app tramite Facebook, per timore di mettere a rischio le informazioni personali.

3. Alcune aziende come Curology, sposteranno il proprio traffico su Instagram. Facebook troverà nuovi escamotage per agevolare le società ed evitare la perdita di utenti.

4. Facebook continuerà ad esistere per molto tempo. Nonostante ciò, i clienti e gli inserzionisti dovranno prestare massima attenzione, costruendosi una “rete di salvataggio”.

image of Domiziana Desantis

Domiziana Desantis

Domiziana Desantis - Il potere delle parole mi ha sempre affascinata, tanto che ho fatto della comunicazione la mia professione. Lavoro come...

N

News

Bonus Pubblicità e decreto Cura Italia: le nuove ...

Bonus Pubblicità coronavirus

Il Bonus pubblicità è un’agevolazione fiscale pensata per le aziende del settore, concesso sul 30% dell’intero investimento effettuato nel 2020. Come funziona? E’ dedicato a tutti i professionisti, con l’obiettivo di farli investire nelle campagne pubblicitarie per raggiungere i propri obiettivi di business. L’advertising pianificato su testate online, radio e televisioni, richiesto da aziende o […]

Leggi la news >
N

News

Le nuove regole del Business e la crisi provocata ...

Business e crisi Covid-19

La crisi economica non svanirà presto, inutile negarlo. “L’anoressia industriale” (così la definiscono gli esperti), provocherà stravolgimenti, con tagli dei costi e nuove regole. La recessione non dovrà però peggiorare i servizi offerti ai clienti, che col tempo potrebbero stancarsi, allontanandosi per sempre. Le regole della concorrenza ora sono cambiate: le nuove tecnologie imprenditoriali hanno […]

Leggi la news >
N

News

Zoom Video Meeting: la società alza il livello di...

zoom e sicurezza

Zoom è una delle app più utilizzate delle ultime settimane. Consente di organizzare video conferenze con più partecipanti, in modo pratico e veloce. La diffusione del Covid-19 ha causato l’improvvisa crescita dello smart working: tantissime persone si connettono a Zoom per video chattare. Zoom è nato nel 2011, il suo utilizzo principale è sempre stato […]

Leggi la news >