L’abito fa il monaco? Scopri come definire il tuo stile

0

Fare in modo che i clienti comprendano in maniera corretta i segnali che mandate è quello che fà la differenza fra voi e i vostri competitor, deve essere la priorità di chi desidera iniziare il percorso della comunicazione digitale personale.
I contenuti sono importanti, ma molto spesso lasciamo o meglio trascuriamo anche un altro aspetto fondamentale: lo stile. Da sempre il come ci vestiamo, gli accessori comunicano informazioni sul nostro status. Il bancario veste in maniera differente dal contadino, il laico dal prete.

Lo stile è determinato non solo da come ci si veste o da accessori alla moda, ma è definito da come ci presentiamo. Non serve molto per far comprendere a chi abbiamo davanti le nostre qualità, basta alcune volte anche una foto particolare, un commento di qualcuno per suscitare in chi ci sta guardando una sensazione.

Una frase che mi piace molto sullo stile è questa:

Avere stile significa non farsi scegliere dalle tendenze, la moda passa lo stile resta

Lo stile è importante perché indica chi siamo, la nostra professionalità, la nostra appartenenza ad un ceto sociale o ad un gruppo, lo stile deriva dalla ricerca del bello. Lo stile è una questione culturale, è coerenza, possiamo crearne uno tutto nostro in pochi giorni, ma bastano alcune scelte sbagliate per rovinarlo. Lo stile è personale, è qualcosa di unico come se fosse un codice a barre. È questo quello che lo rende unico e distintivo della persona.

Come fare dunque per determinare lo stile personale?

  • Avere un’ottima dialettica
    Una comunicazione sgrammaticata, un congiuntivo sbagliato, l’uso di parolacce racconta molto di come siete
  • Apparenza
    La vostra immagine determina molto chi siete e la vostra appartenenza ad un gruppo o ceto sociale
  • Comunicazioni
    Quando scrivete sui Social Network, le relazioni che andate creando sono fondamentali. Se siete freddi, superbi, indisponenti con questi atteggiamenti raccontate molto del vostro modo di essere
  • Scelte professionali
    Acquisire un cliente, promuovere in un determinato modo un prodotto, il partecipare ad un convegno raccontano molto della vostra professionalità, ancora meglio del contenuto che volete mostrare.

Secondo Giorgio Armani se riuscite a farvi apprezzare per il vostro stile i messaggi o quello che dite verrà apprezzato maggiormente.

Lo stile è avere coraggio delle proprie scelte, e anche il coraggio di dire di no. È gusto e cultura.

Lo stile per diventare efficace deve essere qualcosa di unico e non l’imitazione di qualcuno che è divenuto noto per questo.

Non è facile trovare uno stile che tutti apprezzano, uno casuale dove non è presente né la coerenza linguistica né quella estetica, quello che detta il caso. Le persone vi apprezzano solo se riuscite a essere coerenti. Qualcuno potrebbe apprezzare un linguaggio colorito, i modi poco consoni che potete avere, ma non potrebbero mai permettervi l’incoerenza e il vostro continuo cambio di atteggiamento. Ci innamoriamo di chi ha difetti, ma mai di chi è confuso.

Che sia una spilla nei capelli, una sciarpa di seta al collo, una collana diversa da quelle che vedete in giro, un paio di scarpe a cui siamo affezionati, una parola che ripetete spesso, l’importante è che sia vostro, non intendo di vostra proprietà, ma che riesca a far evincere chi siete e qual è la vostra personalità. Qualcosa che sia “il vostro biglietto da visita”, il particolare che vi distingue dalla massa.
Questo è quello che per me è lo stile, quel valore aggiunto che avete o non avete, non serve indossare qualcosa alla moda e super costoso.
Saper essere eleganti e a proprio agio durante una conversazione di lavoro o con gli amici, saper ascoltare e saper sorridere.

Per avere Stile dovete saper rischiare, rischiare di non essere una brutta copia.

una copia non sarà mai come l’originale!