N

Social

LinkedIn si conferma il numero uno per il social recruiting

di Mirko Cuneo

clock image2 minuti

LinkedIn social recruiting più importante

Work trends study” è l”ultima ricerca svolta da Adecco in collaborazione con l’Università Cattolica del Sacro Cuore di Milano. La ricerca mette in luce la forte influenza dei social media nei confronti di chi è in cerca di occupazione lavorativa.

In concomitanza, i recruiter perdono terreno. Qual è la funzione dei social network nel settore del lavoro? Come vengono sfruttati?

Lo studio dice che:

  • il 61% dei candidati li utilizza per cercare annunci;
  • il 52.3% per rispondere alle candidature;
  • il 50.1% per visionare le pagine delle società in cerca di dipendenti.

Quanto tempo occorre per cercare lavoro sulle piattaforme social? In generale il periodo stimato è pari al 72%.

Puntiamo ora l’obiettivo dalla parte dei recruiter: LinkedIn mantiene incontrastato il primato da anni, superando ogni rivale. I dati raccolti svelano tuttavia un utilizzo minore della piattaforma rispetto al passato (72% contro l’88% del 2015).

Facebook in compenso cresce (con il 31.7% nel 2019 e il 27% nel 2015), seguito da Instagram. Twitter si classifica tra gli ultimi posti.

I social media sono inoltre sfruttati dagli incaricati all’assunzione del personale per visionare Curriculum Vitae e osservare con attenzione caratteristiche e qualità dei candidati (72%).

I profili scartati in seguito alle analisi dei contenuti pubblicati sui social network sono in forte aumento (22,1% rispetto al 12% del 2015).

Quali elementi penalizzano la possibile assunzione? La mancata corrispondenza tra quanto riportato nel CV e ciò che viene condiviso sui social, i feedback negativi lasciati da clienti o datori di lavoro e la scarsa partecipazione alla community del networking.

image of Mirko Cuneo

Mirko Cuneo

Aiuto aziende e professionisti a potenziare il proprio business, in modo che possano aumentare i propri guadagni, clienti e la rispettabilità del proprio brand.

Ti serve aiuto? Clicca QUI

Nessun commento

Commenta

N

L’esperienza multicanale richiede un nuovo a...

Esperienza multicanale e vendite

Il settore delle vendite è in continua trasformazione. Quello che però sembra non cambiare come dovrebbe è l’approccio delle imprese a questo tipo di trasformazione. Se le vendite cambiano, devono cambiare anche i venditori e con loro le tecniche di vendita. Lo spostamento del mercato completamente online potrebbe far morire a breve il concetto di […]

Leggi la news >
N

L’impatto dell’e-commerce nelle piccol...

e-commerce e piccole imprese

È passato un anno esatto dall’esplosione della pandemia e ad oggi possiamo certamente dire che quello che ci rimane – e che probabilmente ci porteremo dietro – è un avvicinamento progressivo e via via sempre più intenso verso una realtà digitale a 360 gradi. Tanto il lavoro quanto la vita privata si sta spostando sempre […]

Leggi la news >