Personal Branding Tips: come creare una personalità forte e un marchio di successo

Di Personal Branding se ne parla ormai da oltre un decennio, ma mai quanto oggi. In un mondo del lavoro competitivo e spietato, che è quello in cui viviamo, avere una personalità forte è una necessità più che una scelta.

Lo stesso vale per le aziende: devono avere un marchio riconosciuto altrimenti rischiano di rimanere invisibili, sommerse dai competitor. Parlando con i miei clienti mi sono accorto che molti inciampano in un errore così semplice che spesso viene sottovalutato.

Quando si tratta di Personal Branding alcuni si focalizzano troppo sulla costruzione di una forte personalità individuale, mentre altri fanno focus solo sul proprio brand aziendale. Ma uno dei miei suggerimenti, o Personal Branding tips come ho voluto chiamarli, è di non escludere nessuna delle due variabili.

Per fare un ottimo Personal Branding devi puntare sulla tua reputazione personale e professionale e legarla all’immagine della tua azienda. Il tuo personal brand deve passare sia attraverso i social media, sia attraverso la reputazione reale che ti costruisci ogni giorno sul luogo di lavoro.

Con le mie Personal Branding tips vorrei aprire la tua visuale su come fare personal branding e prendere il controllo del tuo marchio. Infatti, sarà un vantaggio sia per te stesso sia per la tua azienda.

Perché fare Personal Branding

Come ho accennato prima, un ottimo Personal Branding è utile alla tua azienda affinché sia conosciuta dai consumatori ed sia seriamente presa in considerazione per i loro acquisti. Ci sono molte altre realtà che hanno iniziato a lavorate in questa direzione e se non fai subito anche tu qualcosa rischierai di perdere i tuoi clienti. Oltretutto, sarà sempre più difficile acquisirne di nuovi perché altri nomi verranno sempre prima del tuo e della tua azienda.

Questo è il momento perfetto per concentrarsi sulla creazione della propria reputazione e del proprio brand personale sia attraverso i social media, sia al di fuori. Devi lavorare su più fronti se vuoi distinguerti e portare il tuo valore lavorativo ad un altro livello facendo anche il meglio per la tua attività.

Personal Branding da sfruttare all’interno dell’azienda

Ci sono due ragioni principali per costruire la tua reputazione personale all’interno dell’azienda e fuori. Da una parte ti fai conoscere tra i tuoi collaboratori e puoi diffondere, in quanto leader, una cultura aziendale che venga condivisa da tutti. D’altra parte, fortifichi il valore del tuo brand aziendale anche attraverso la costruzione di relazioni di partnership.

Trovare partner per i tuoi affari ti porta a creare nuove opportunità per il tuo business.

Segui le mie Personal Branding tips riuscirai, in breve tempo a costruire la tua immagine personale e a fare un buon lavoro per la tua azienda.

Il luogo di lavoro si porta dietro anche la tua personalità. Ecco le Personal Branding tips che io stesso ho sfruttato all’interno della mia azienda e che ho consigliato anche ai clienti che si sono rivolti a me per una consulenza.

  • Impegnati sempre sul lavoro
  • Fissa degli obiettivi chiari e concreti e metti in ordine le tue priorità a supporto di tali obiettivi
  • Insegna ai tuoi collaboratori ciò che sai e che impari
  • Sii sempre un supporto per chi lavora con te
  • Istituisci momenti di condivisione di obiettivi e di risultati
  • Stimola la circolazione della conoscenza
  • Sostieni la crescita dei tuoi collaboratori supportando la loro formazione
  • Condividi le tue idee in modo che possano aiutarti a raggiungere i traguardi aziendali

La tua azienda ha bisogno di te, come tu di lei. Fai crescere la tua reputazione insieme al suo brand e sarete una squadra vincente.

Personal Branding tips per i social media

Prendi in considerazione tutti gli strumenti disponibili utili alla promozione del tuo Personal Branding che oggi deve assolutamente passare anche attraverso i social media. Lega la tua immagine al tuo brand così da renderti riconoscibile agli occhi delle persone e si troveranno ad essere fedeli al tuo marchio.

Infatti, gli utenti oggi non fanno più affidamento ai brand impersonali ma danno la loro fiducia alle persone. Anche per questo entrano in gioco i social media, perché non c’è miglior strumento che ti aiuta a confermare la tua buona reputazione nel momento in cui ne costruisci una.

I social media ti forniscono un’ottima opportunità per fare una buona impressione e gli utenti condivideranno i tuoi contenuti se questi saranno apprezzati. Ecco alcune Personal Branding tips per costruire un marchio forte sui social media e che ti aiuteranno anche a rafforzare la tua reputazione personale.

Innanzitutto, assicurati che i tuoi profili siano aggiornati e coerenti con te e tra di loro. Il social media per eccellenza per il business è LinkedIn e ti consiglio di utilizzarlo al meglio per trarne vantaggio.

Molti profili LinkedIn che mi vengono fatti vedere sono davvero incompleti e poco performanti. Molte persone sono più abituate ad utilizzare Facebook e Instagram, ma per il lavoro è LinkedIn il portare che serve.

Alcuni semplici consigli su come fare Personal Branding su LinkedIn:

  • Imposta un profilo dettagliato, corredato di descrizione
  • Scrivi post personali e commenta quelli altrui
  • Connettiti con le persone che condividono i tuoi stessi interessi professionali
  • Costruisci una rete di conoscenze con cui stringere potenziali partnership
  • Condividi articoli interessanti inerenti alla tua area di interesse e dai la tua opinione

LinkedIn, per quanto professionale, è pur sempre un social network e ti serve per rimanere in contatto o conoscere persone in maniera più informale.

Trappole che devi evitare

Ovviamente, anche nel Personal Branding ci possono essere delle trappole in cui rischi di cadere. Infatti, quando colleghi il piccolo-grande mondo dei social media con quello della realtà, devi stare attento all’immagine che di te viene davvero percepita. Per questo devi prestare doppia attenzione quando si tratta di comunicazioni virtuali e i tuoi comportamenti nella vita reale.

Non cercare di farti passare per quello che non sei, perché basta un solo passo falso per perdere tutta la tua credibilità e portare con te il marchio della tua azienda. Pensa bene a chi includi all’interno della tua rete e ricordati che gli utenti sono attivi su diversi social, proprio come te. Perciò non funziona il Personal Branding se su LinkedIn risulti super professionale, ma magari su Facebook ti lasci andare a commenti troppo azzardati.

Cerca di mantenere sempre la tua personalità, o almeno quella che vuoi far vedere agli utenti. Sfrutta la possibilità di veicolare le tue idee attraverso differenti mezzi di comunicazione. Ognuno ha il proprio linguaggio, ma tutti questi devono parlare di te.

Conclusione

Le mie Personal Branding tips ti serviranno per iniziare il tuo percorso di costruzione della reputazione o per intensificare ciò che stai già facendo. Ovviamente l’argomento è molto più vasto e complesso, ma qui ho voluto darti dei consigli immediati che puoi utilizzare subito.

Se hai dubbi o vuoi farmi delle domande contattami o richiedi una consulenza, sarò felice di poterti aiutare a sviluppare un Personal Branding più forte.

Il mio consiglio è di non rimanere in silenzio fino a che non pensi di aver bisogno di trovare un partner o nuove opportunità di lavoro. Inizia preventivamente la creazione del tuo Personal Branding e potrebbe anche succedere che saranno le opportunità a “cercare” te e non viceversa.


Vuoi far crescere la tua azienda grazie al web?

Questo libro è un vero manuale di sopravvivenza digitale per l’impresa del futuro. Scopri tutte le strategie per ottenere successo grazie al web e governa da protagonista la trasformazione digitale della tua azienda.


Potrebbe piacerti anche