Starbucks aumenta la sua presenza online – ma anche gli store fisici

di Alessandro Aru

clock image3 minuti

Starbucks store e online

Starbucks ha intenzione di aumentare la sua presenza in giro per il mondo, ma soprattutto di intensificare la sua offerta online, magari tramite applicazioni per smartphone.

Il suo piano di crescita partirà dai suoi store: Starbucks prevede un aumento da 33.000 a 55.000 entro il 2030. In particolare, la caffetteria di Seattle ha intenzione di rafforzare la sua presenza soprattutto in Cina, introducendo 600 nuovi store entro il 2021.

Il desiderio più grande dell’azienda americana, però, è di espandersi in modo importante anche e soprattutto online.

Starbucks aumenta la sua offerta digitale

Fin dai primi tempi della pandemia, Starbucks ha cercato di adattare il proprio business alle esigenze del momento. Niente più consumazione al tavolo, aumento sostanziale dei take away, creazione di pickup, drive-thru e ordinazioni via mobile app. Sono cambiate e aumentate le modalità di pagamento, sempre più orientate verso un’esperienza contactless e questi approcci hanno senza dubbio agevolato la crescita delle vendite digitali: gli ordini tramite app sono aumentate al 24% (mentre nello stesso periodo, ma nel 2019, erano a circa il 16%).

L’offerta digitale, quindi, è destinata a crescere, probabilmente perché aumenterà ancora anche dopo l’emergenza sanitaria. Molte abitudini dei consumatori si stanno consolidando al punto da rimanere forti anche a fine pandemia: gli acquisti online fanno già parte di tutta una serie di abitudini che resteranno tali anche negli anni a venire.

Gli utenti che utilizzano l’app di Starbucks sono destinati ad aumentare

Starbucks punta a fidelizzare i clienti soprattutto attraverso le app. Tra i suoi piani per il futuro figura, infatti, la possibilità di targettizzare le offerte e i premi per i consumatori più fedeli, con lo scopo di aumentare le vendite e incoraggiare all’acquisto dei prodotti tramite smartphone.

Entro la fine del 2020, si calcola un aumento considerevole del traffico sull’applicazione per dispositivi mobili creata da Starbucks: secondo una stima, l’app mobile del colosso mondiale del caffè potrebbe raggiungere e superare i 30 milioni di utenti. La stima, condotta da eMarketer forecasts, sarà senz’altro d’aiuto per l’azienda e sicuramente aumenterà le vendite digitali nei mesi a venire.

La catena di bar e caffè americana sta investendo moltissimo nelle nuove tecnologie e nell’Intelligenza Artificiale, con un’iniziativa chiamata Deep Brew per aiutare gli store manager a migliorare l’efficienza dei loro punti vendita. Questa nuova tecnologia si incentrerà sul miglioramento della customer experience e aiuterà nella gestione aziendale interna o nell’automazione dell’inventario e dei prodotti in magazzino.

Con il miglioramento di questi sistemi back-end, Starbucks riuscirà a migliorare sensibilmente il customer service e potrà finalmente aumentare il volume della sua impresa, sia online che offline.

image of alessandroaru

Alessandro Aru

Ciao a tutti, mi chiamo Alessandro Aru e collaboro con Mirko da 3 anni. In questo tempo mi sono lasciato coinvolgere dal suo carisma e voglia di fare. Sono onorato di aiutarlo a gestire questo progetto di blogging.

Leggi altro
N

L’esperienza multicanale richiede un nuovo a...

Esperienza multicanale e vendite

Il settore delle vendite è in continua trasformazione. Quello che però sembra non cambiare come dovrebbe è l’approccio delle imprese a questo tipo di trasformazione. Se le vendite cambiano, devono cambiare anche i venditori e con loro le tecniche di vendita. Lo spostamento del mercato completamente online potrebbe far morire a breve il concetto di […]

Leggi la news >
N

L’impatto dell’e-commerce nelle piccol...

e-commerce e piccole imprese

È passato un anno esatto dall’esplosione della pandemia e ad oggi possiamo certamente dire che quello che ci rimane – e che probabilmente ci porteremo dietro – è un avvicinamento progressivo e via via sempre più intenso verso una realtà digitale a 360 gradi. Tanto il lavoro quanto la vita privata si sta spostando sempre […]

Leggi la news >