TikTok apre la piattaforma di annunci self-service a tutte le aziende
N

Social

TikTok apre la piattaforma di annunci self-service a tutte le aziende

di Giuseppe Tavera

clock image2 minuti

TikTok annunci self service

Dopo averla testata con diversi partner del brand durante gli ultimi mesi, TikTok annuncia che la piattaforma di annunci self-service è ora disponibile per tutte le aziende, a livello globale.

L’iniziativa è parte dell’opzione TikTok for Business, recentemente lanciata dalla società.

Come spiegato da TikTok:

“Le soluzioni pubblicitarie self-service di TikTok offrono ai professionisti del marketing gli strumenti idonei per creare contenuti coinvolgenti, raggiungendo nuovi utenti e ottimizzando le campagne in modo semplice”.

La piattaforma self-service di TikTok è molto facile da utilizzare, soprattutto per chi è abituato a sfruttare il social media marketing.

Include diverse opzioni di base per impostare gli annunci, tra cui campagne e gruppi di annunci, soluzioni di targeting, budget, pianificazione, modelli di video e strumenti di auto-editing.

L’utilizzo della piattaforma semplifica la creazione di contenuti personalizzati, in linea con il social. Gli strumenti automatizzati consentono di aggiungere combinazioni di allegati statici e video alle campagne.

Le nuove opzioni si aggiungono alle impostazioni di targeting e pianificazione già disponibili, fornendo percorsi semplici per creare campagne efficaci.

TikTok è stata recentemente vietata in India (il secondo mercato di utenti al di fuori della Cina). Il social sta lavorando per la revoca del divieto; per ora, l’impresa appare ardua.

E’ un colpo critico per l’azienda, almeno nel mercato indiano. L’improvvisa perdita di milioni di utenti potrebbe cambiare drasticamente la storia del social.

Il lancio della piattaforma di annunci self-service serve anche per fronteggiare questo problema, cercando di integrare le perdite subite nel mercato indiano.

Secondo voci di corridoio, TikTok potrebbe essere bloccato anche in Australia, Regno Unito e Stati Uniti. Per ora non ci sono notizie certe, ma le preoccupazioni stanno aumentando.

Il dibattito si basa ovviamente sulla condivisione dei dati degli utenti con il Governo cinese (quando richiesti). La questione riguarda utenti e brand.

Con l’arrivo degli strumenti di business di TikTok, i professionisti dei social media si divideranno in due, decidendo se presenziare con la propria azienda sulla piattaforma, oppure no.

image of giusetavera

Giuseppe Tavera

Giuseppe Tavera - Apprendista influencer. Vecchio sardo brontolone, mi occupo di sviluppo web e blogging per Nextre Engineering e il blog di...