Identità visiva del tuo brand: rendilo unico e memorabile - Mirko Cuneo

Identità visiva del tuo brand: rendilo unico e memorabile

di Mirko Cuneo

clock image9 minuti

identità visiva

Il valore del tuo business passa anche attraverso l’identità visiva del tuo marchio.

Questo che cosa significa?

Vuol dire che se vuoi aumentare i profitti della tua azienda devi fare in modo che anche i consumatori percepiscano i valori del tuo brand.

L’identità del marchio è il modo più efficace per qualsiasi organizzazione di guadagnare un vantaggio competitivo in un mercato sempre più affollato.

Se costruisci un brand forte, otterrai autorità e credibilità agli occhi dei consumatori. Con la giusta comunicazione entrerai in relazione con loro e sarai il primo marchio a venirgli in mente al momento del bisogno.

Ma affinché accada tutto questo, devi lavorare meticolosamente sul tuo personal branding. Ovvero devi crearti una reputazione forte e devi saperla comunicare ai consumatori.

Il personal branding si divide in: brand positioning e brand building. Con il primo termine si intendono le strategie per il posizionamento del tuo marchio nella mente e nel cuore dei potenziali clienti. Con brand building mi riferisco propriamente alla costruzione dell’identità del brand.

Perché è utile al tuo business sviluppare una solida brand identity?

  • Ti conferisce autorità e credibilità
  • Veicola alle persone i tuoi valori
  • Aumenta la fiducia dei tuoi potenziali clienti
  • Ti rende maggiormente competitivo

Una parte importante di tutto il processo di branding è la creazione dell’identità visiva, detta anche visual identity.

Adesso chiariamo tutti questi concetti, vediamo le differenze e come puoi sviluppare la tua strategia di branding.

Cos’è l’identità visiva di un brand?

L’identità del tuo marchio è composta sia da elementi fisici e concreti sia da elementi astratti, come i valori del tuo brand. La tua brand identity rappresenta l’anima della tua organizzazione e il modo in cui vuoi venga percepita e riconosciuta all’esterno.

L’identità visiva del tuo brand rappresenta una parte della strategia di personal branding. Infatti, fanno parte dell’identità visiva del marchio gli elementi visibili, come i colori e le forme che incorporano significati simbolici. Ho tratto questa definizione a partire da ciò che è riportato nel Business dictionary.

L’identità visiva del tuo marchio è una parte molto importante della tua strategia di personal branding, perché è l’insieme di tutti gli elementi grafici. L’insieme di tutti quegli elementi tangibili che creano l’immagine del tuo marchio.

Ognuno di questi elementi deve essere ponderato e scelto rispetto a quelli che sono valori, idee, ideologie e caratteristiche del tuo brand.

Per capire bene come costruire un forte personal branding devi tenere conto delle differenze e delle specificità di tutte le sue componenti.

identità visiva - strategia del brand
Strategia per la costruzione del tuo brand

Differenza tra brand identity e brand reputation

Identità del brand e reputazione del brand non sono la stessa cosa, anche se spesso i termini vengono confusi.

Il tuo brand è il modo in cui la tua azienda si presenta. Un marchio ben strutturato è la rappresentazione al pubblico dei valori fondamentali della tua azienda.

E i valori del tuo marchio vengono veicolati anche attraverso la sua identità visiva, cioè quello che propriamente appare agli occhi dei consumatori.

La brand reputation riguarda come il pubblico percepisce effettivamente la tua azienda. Se il tuo marchio è la promessa, la buona reputazione arriva se rispetti quella promessa.

La brand identity parte all’interno della tua azienda e la trasmetti ai consumatori attraverso la comunicazione e le azioni che compi come azienda. La reputazione fa il processo inverso, si crea tra gli utenti e ritorna verso la tua azienda. Ovviamente dipende dalla tua capacità di rispettare le promesse fatte.

Quindi il tuo brand dovrebbe plasmare la reputazione e fare in modo che ciò che esprimi e ciò che viene percepito siano affini.

Il personal branding funziona davvero proprio nel momento in cui il tuo pubblico dice di te esattamente le cose per cui vuoi essere riconosciuto.

Sulla brand reputation dedicherò un articolo verticale e approfondito che uscirà il mercoledì della prossima settimana, se non vuoi perderlo attiva le notifiche del mio blog. Così verrai avvisato ogni volta che pubblico novità o aggiornamenti su questo tema.

Adesso torniamo a noi e all’identità visiva del tuo brand.

Come si crea l’identità visiva?

L’identità visiva rappresenta una forma di comunicazione non verbale. Infatti, anche il modo in cui viene rappresentato visivamente il tuo marchio comunica qualcosa su di te al pubblico.

L’identità visiva del tuo marchio è composta da tre elementi principali:

  • Il logo
  • I colori
  • I caratteri tipografici

Per ognuno di questi elementi è necessario fare un’analisi e uno studio approfonditi, perché rappresentano il volto del tuo marchio. Ovvero il modo in cui si presenta all’esterno.

Infatti, la grafica del logo, i suoi colori e anche i caratteri tipografici scelti determinano una serie di emozioni e sensazioni nei consumatori che li vedono.

È importante che queste emozioni siano le stesse che vuoi scatenare con i valori e le idee trasmesse dal tuo brand. Gli elementi visivi rappresentano un messaggio e un significato più profondi di quelli apparenti. Contribuiscono a stabilire il tono e il carattere dell’intero brand.

Perciò è importante che venga abbinata la tua identità visiva con il tuo personal branding in generale.

Vediamo ognuno di questi elementi nello specifico.

Il logo è il segno visivo che caratterizza il tuo marchio e definisce chi sei.

Devi conoscere le tipologie di loghi e il significato delle forme per scegliere quelle che si adattano meglio alla tua azienda.

Ecco le tipologie di logo:

  • Logotipo: semplicemente il nome dell’azienda rappresentato in lettere ma con un font specifico. Per esempio, la scritta Disney o Sony. La loro comunicazione è riconoscibile e immediata.
identità visiva - loghi
  • Monogramma: risulta spesso dalla congiunzione di iniziali di una o più parole, usato con valore di sigla.
identità visiva - monogrammi
  • Simbolo: si può identificare in un disegno che rappresenta l’identità di tutto il brand e la trasmette con una sola occhiata.
identità visiva - simboli
  • Marchio combinato: è un ibrido rappresentato da un’icona insieme alla scritta in lettere.
identità visiva - marchio

Ecco il significato delle forme:

  • Forme circolari: morbidezza, gentilezza, cordialità, cura
  • Forme geometriche: durezza, energia, rispetto, intelligenza

Devi considerare attentamente che cosa vuoi comunicare per fare la scelta giusta con il tuo logo.

Il sistema dei colori

Il colore è un elemento altamente emotivo e anche questa decisione necessita di un ragionamento accurato. Attenzione, non puoi influenzare i sentimenti di ognuno solo attraverso i colori, perché poi le risposte sono soggettive.

Ma ci sono delle linee guida generali di cui tenere conto.

Prima di tutto, limita la palette dei colori. Ovvero, scegli un colore principale e abbinaci uno o due colori a supporto. Non ha senso usarne di più perché altrimenti la tua comunicazione visiva risulterebbe confusionaria.

Adesso vediamo il significato dei colori:

  • Nero: lusso, eleganza, stile
  • Bianco: innocenza, purezza, semplicità
  • Giallo: ottimismo, vitalità, calore
  • Rosso: energia, passione, intensità
  • Verde: relax, speranza, freschezza
  • Blu: fiducia, sicurezza, affidabilità
  • Grigio: calma, equilibrio, raffinatezza
  • Arancio: amicizia, coraggio, allegria
  • Viola: mistero, sensualità, femminilità

I colori che utilizzi per il tuo logo ti serviranno anche per definire la linea del tuo sito web, delle tue comunicazioni sui social media e di qualsiasi tipo altro tipo di comunicazione.

I caratteri tipografici

L’utilizzo della tipografia e dei font è semplicemente l’estensione della tua linea grafica. Infatti, anche i tratti tipografici trasmettono sensazioni ed emozioni.

Valgono le regole che abbiamo visto per il logo, quindi caratteri morbidi e tondeggianti o più duri e squadrati. Tutto dipende da ciò che vuoi trasmettere.

Se scegli un logo, dei colori e dei caratteri tipografici contrastanti tra loro, darai un’idea distorta di te. Poi sarà difficile per i consumatori capire davvero chi sei.

Anche in questo caso ecco due consigli fondamentali:

  • Limita la selezione: usa un carattere tipografico principale e un altro secondario se proprio devi differenziare qualcosa.
  • Valuta le dimensioni: deve essere leggibile ma armonioso.

Ovviamente l’elemento tipografico deve essere in linea con il logo prescelto e i colori. Infatti, la parola magica quando si fa personal branding è coerenza.

Ma in base a cosa devi prendere tutte queste decisioni sul tuo brand e il tuo marchio?

Come trovare l’identità visiva del tuo brand

Prima di dedicarti alla progettazione degli elementi visivi, però devi analizzare a fondo la tua azienda e definire il tuo scopo.

L’identità visiva del marchio deve essere abbinata al branding in generale, quindi ai tuoi obiettivi e alla tua mission.

Devi avere ben chiaro che cosa vuoi ottenere per capire come progettarlo e come comunicarlo agli altri.

Per prima cosa definisci il tuo obiettivo, il perché che muove il tuo business. Cosa vuoi offrire ai tuoi clienti? Quali problemi risolvi o quali desideri esaudisci? Qual è il valore principale che ti differenzia dalla concorrenza?

Fatti tutte queste domande per chiarire prima di tutto a te stesso chi sei e che cosa fai. Se non è chiaro per te, e per le persone che lavorano per te, sarà difficile trasmetterlo agli altri.

La seconda cosa che devi fare è identificare il tuo pubblico. L’identificazione dei tuoi potenziali clienti è alla base di qualsiasi strategia per il tuo business. Questo passaggio ti aiuta a capire come comunicare con i consumatori in modo da intercettare già quelli potenzialmente interessati alla tua azienda, prodotto o servizio.

La terza cosa che devi fare è sviluppare la tua personalità: rispetto a chi sei, come vuoi che gli altri ti vedano? Ed ecco che devi identificarti visivamente per far capire anche alle altre persone le caratteristiche che ti contraddistinguono.

Ricordati di mantenere al coerenza nel tono e nell’atteggiamento in tutti i tuoi canali di comunicazione. Costruire una bella identità visiva è un ottimo modo per avere dei ritorni positivi in reputazione.

Conclusione

Un forte personal branding e un’identità visiva ben costruita fanno la differenza per il successo della tua azienda.

Valuta bene tutti gli elementi di cui ti ho parlato perché ognuna di queste cose ti fa emergere rispetto a tutti gli altri. Più sono le cose di cui tieni conto per un’ottima comunicazione e maggiori saranno i vantaggi che otterrai per il tuo business.

Se vuoi io ti posso aiutare in tutto il processo di personal branding perché l’ho già fatto per me, per la mia azienda e anche per aiutare i miei clienti a fare un salto di qualità.

Se vuoi parlare direttamente con me, contattami per una consulenza.

Per approfondire questo argomento e tanti altri legati al mondo della Vendita, del Marketing e del Mindset, segui il mio blog e attiva le notifiche per essere avvisato quando escono articoli nuovi o aggiornamenti.

Alla prossima lettura!

image of Mirko Cuneo

Mirko Cuneo

Imprenditore e leader digitale, formatore e CEO di Nextre Engineering. Aiuta gli imprenditori a potenziare il proprio business attraverso co...