Perché leggere libri d’arte di aiuta anche a fare impresa?

di Domiziana Desantis

clock image4 minuti

leggere libri d'arte per fare business

La capacità di pensare in modo creativo è una delle doti che contraddistingue gli imprenditori di successo.

Se vuoi distinguerti dalla concorrenza e farti notare dai tuoi potenziali clienti, devi pensare fuori dagli schemi. Non avere paura di provare soluzioni differenti a quelle abituali.

Spesso la strada verso il successo la trovi se cambi la tua prospettiva consueta, esci dalla tua zona di comfort e percorri vie differenti.

Per riuscire a fare tutto questo devi essere sempre informato sui cambiamenti e sulle evoluzioni del mondo e del mercato. Inoltre, devi assicurarti ti tenere il cervello ben allenato e pronto ad accogliere il cambiamento.

Un modo utile ed efficace per riuscirci è la lettura.

Leggere libri appartenenti a diversi campi di interesse ti permette di spaziare da un argomento all’altro, di esercitare l’intelletto e di trovare soluzioni nuove per risolvere i soliti problemi.

Infatti, se continui a fare le stesse cose avrai sempre gli stessi risultati, ma se cambi il modo di agire, otterrai effetti ben diversi.

E che cosa c’entrano i libri d’arte in tutto questo?

L’arte è il campo che più di tutti stimola le emozioni e ti aiuta a vedere le cose in maniera differente. Il mondo visto attraverso gli occhi di un artista può apparire completamente diverso. Questo capita perché la mente dell’artista percepisce la realtà attraverso altri parametri.

Una nuova visione sul mondo a cui sei abituato ti permette porti domande a cui prima non avevi pensato e, quindi, di trovare risposte che non avevi ancora considerato.

Per questo motivo la lettura, che stimola l’Intelligenza Emotiva, è fortemente consigliata dai Business Coach. Ovvero dagli esperti che aiutano gli imprenditori nel loro processo di crescita personale e professionale.

Ma vediamo meglio il concetto di Intelligenza Emotiva introdotto da Daniel Goleman

Il concetto di Intelligenza Emotiva di Goleman

È stato lo psicologo statunitense Daniel Goleman ad avvicinare il mondo del business a quello delle emozioni, e viceversa. Ha introdotto il principio di Intelligenza Emotiva come particolare tipo di intelligenza legato ad un corretto utilizzo delle emozioni.

E a cosa serve questo tipo di intelligenza nel business?

Te lo dico subito. Allenare le tue emozioni ti permette di comunicare in modo più efficace, trovare ogni giorno la motivazione giusta e reagire meglio agli stimoli esterni. Tra questi ultimi sono comprese anche le difficoltà che possono intralciare la crescita della tua attività.

Un forte mindset imprenditoriale e volta al cambiamento è una delle caratteristiche che farà di te un grande imprenditore. Quindi non scappare dalle emozioni e non nasconderle perché fanno parte di te.

La scelta migliore che puoi fare è decidere di comprenderle e di sviluppare le capacità per incanalarle positivamente a tuo vantaggio.

I libri, la formazione, l’arte e l’aiuto di un Business Coach possono aiutarti a trovare il percorso che fa per te senza perdere tempo.

L’intelligenza delle emozioni nel business

Di solito la richiesta in ogni ufficio e nel business è quella di lasciare le emozioni fuori dalla porta e di riprenderle solo a fine giornata.

Ma un essere umano non si può separare dalle proprie emozioni perché sono intrinsecamente parte di ognuno di noi.

Ma le emozioni sono davvero così nocive nel mondo degli affari?

Certo, possono esserlo quando si tratta di sentimenti negativi. Perché la verità è che dalle emozioni dipendono i nostri comportamenti.

Il segreto è fare in modo di aprirsi alle emozioni e saperle gestire positivamente per trarne tutto il vantaggio possibile, utile anche al business. Le aziende sono fatte di persone e per garantirne lo sviluppo e l’evoluzione nel tempo bisogna prendere in considerazione anche le emozioni nei processi di trasformazione organizzativa.

Ogni cambiamento avviene all’interno di un periodo temporale che porta con sé varie azioni e reazioni. Tra queste sono da prendere in considerazione anche gli stati emotivi dell’imprenditore, che ha la responsabilità dell’azienda, e dei suoi collaboratori che affrontano il processo insieme a lui.

Il Business Coaching è un servizio a supporto per professionisti e imprenditori che vogliono avviare, trasformare o dare una nuova vita al proprio business. Un coach ti aiuta ad affrontare tutte le fasi che si susseguono in ogni processo di cambiamento. In più ti offre la propria esperienza e sessioni di mentoring per imparare a gestire la nuova dimensione aziendale.

image of Domiziana Desantis

Domiziana Desantis

Il potere delle parole mi ha sempre affascinata, tanto che ho fatto della comunicazione la mia professione. Lavoro come Web Content Creator & Editor in Nextre Digital, web Agency di Milano, e scrivo contenuti per il blog di Mirko Cuneo.

Leggi altro

Nessun commento

Commenta

N

L’esperienza multicanale richiede un nuovo a...

Esperienza multicanale e vendite

Il settore delle vendite è in continua trasformazione. Quello che però sembra non cambiare come dovrebbe è l’approccio delle imprese a questo tipo di trasformazione. Se le vendite cambiano, devono cambiare anche i venditori e con loro le tecniche di vendita. Lo spostamento del mercato completamente online potrebbe far morire a breve il concetto di […]

Leggi la news >
N

L’impatto dell’e-commerce nelle piccol...

e-commerce e piccole imprese

È passato un anno esatto dall’esplosione della pandemia e ad oggi possiamo certamente dire che quello che ci rimane – e che probabilmente ci porteremo dietro – è un avvicinamento progressivo e via via sempre più intenso verso una realtà digitale a 360 gradi. Tanto il lavoro quanto la vita privata si sta spostando sempre […]

Leggi la news >