Crea la strategia di marketing aziendale adatta al tuo business

di Mirko Cuneo

clock image10 minuti

strategia di marketing aziendale

Pensavi che il marketing fosse una questione di pubblicità o di vendite?

Dimentica tutto questo. 

Il marketing è un processo che coinvolge tutti gli aspetti della tua attività: dal prodotto al prezzo, dalla distribuzione alla comunicazione, dalla fidelizzazione alla reputazione. 

Non puoi pensare di far crescere la tua attività, nel mondo odierno, senza una strategia di marketing aziendale. 

Sarebbe come scendere sul campo di battaglia senza un piano d’attacco!

Una strategia di marketing ti aiuta a definire i tuoi obiettivi, a identificare il tuo pubblico di riferimento, a differenziarti dai tuoi concorrenti, a comunicare il tuo valore aggiunto e a misurare i tuoi risultati. 

In questo modo puoi ottimizzare le tue risorse, aumentare la tua visibilità, generare più traffico, conversioni e fedeltà, e migliorare il tuo ritorno sull’investimento

E non commettere nemmeno l’errore di pensare che il marketing sia solo per le grandi aziende o per i settori più innovativi.

Qualunque sia la tua dimensione o il tuo settore, puoi trarre beneficio da una strategia di marketing ben pianificata e attuata. 

Se vuoi avere successo, non puoi improvvisare o affidarti al caso. 

Sappi che se non hai ancora una strategia di marketing aziendale, stai perdendo opportunità di crescita e di raggiungere il tuo pieno potenziale. Per questo voglio darti qualche dritta su come creare la tua strategia di marketing aziendale

Che cosa si intende per strategia aziendale?

Una strategia di marketing aziendale è un piano d’azione per la tua azienda, in grado di guidare i tuoi sforzi futuri. 

Il web marketing per imprenditori deve tenere conto del contesto competitivo, del mercato di riferimento, del posizionamento del business, dei punti di forza e di debolezza, delle opportunità e delle minacce. Deve anche definire il marketing mix (la combinazione delle 4 leve del marketing necessarie per soddisfare il consumatore e raggiungere gli obiettivi di mercato: prodotto, prezzo, distribuzione e comunicazione), stabilire il budget e le risorse disponibili.

Come mai è necessaria una pianificazione? Lo scopo di una strategia di marketing aziendale è di raggiungere gli obiettivi che l’azienda si è prefissata come aumentare le vendite, acquisire nuovi clienti, migliorare la fidelizzazione, espandere la quota di mercato o lanciare una campagna pubblicitaria. 

Questo tipo di attività include l’uso di vari strumenti e canali di marketing come la pubblicità online e offline, il content marketing, il social media marketing, l’e-mail marketing, l’ottimizzazione dei motori di ricerca e altre tattiche di marketing che possono essere adatte per raggiungere gli obiettivi dell’azienda.

E ricorda infine che una strategia di marketing aziendale deve essere rivista e aggiornata regolarmente per migliorare ulteriormente i risultati. 

Non pensare di impostarla una volta e di essere a posto per sempre!

Ora vediamo quali sono le principali strategie di marketing che puoi applicare al tuo business. 

tipi di marketing per le aziende

Quali sono i tre tipi di marketing?

Quando parliamo di marketing ci riferiamo a un enorme calderone di strategie e obiettivi. Esistono infatti diverse classificazioni dei tipi di marketing, a seconda dei criteri che si usano per distinguerli. 

Scopri come la mia agenzia può aiutarti ad aumentare le vendite della tua azienda

Aumentiamo le vendite della tua azienda

Miglioriamo le performance della tua azienda online

ADV: Creiamo campagne pubblicitarie con un ROI chiaro

Mettiti in contatto con me

Una delle suddivisioni più comuni che viene utilizzata nel mondo attuale è quella che identifica come principali il marketing

  1. Tradizionale: il modo storico in cui si fa marketing, si basa su metodi e strumenti che sono stati utilizzati per decenni, se non secoli, per promuovere prodotti e servizi, alcuni esempi sono la pubblicità su stampa, radio, tv, cinema, manifesti, volantini;
  2. Digitale: è un tipo di marketing più moderno che sfrutta le tecnologie digitali e Internet per raggiungere e coinvolgere il pubblico in target, alcuni esempi sono il sito web, i social media, l’e-mail marketing, il content marketing, il SEO, il SEM;
  3. Relazionale: si focalizza sulla costruzione e il mantenimento di relazioni di lungo termine con i clienti, basate sulla fiducia, la soddisfazione e la fidelizzazione, esempi sono il CRM, il loyalty marketing, il referral marketing, l’engagement marketing.

Questi sono quindi i tipi di marketing che puoi sfruttare oggi. Ciascun tipo ha i suoi vantaggi e svantaggi e può essere più o meno adatto a seconda degli obiettivi, del target e del budget dell’azienda. 

L’ideale non è scegliere uno piuttosto dell’altro, ma integrare i diversi tipi in una strategia di marketing aziendale coerente e omogenea.

come creare la strategia di marketing per la tua azienda

Gli elementi per creare una strategia di marketing aziendale

Come dicevamo poco fa, una strategia di marketing aziendale è un piano d’azione che definisce gli obiettivi, il target, il posizionamento e le tattiche di marketing di un’azienda per promuovere i suoi prodotti o servizi e raggiungere il suo mercato.

Di seguito ti elencherò le fasi che normalmente dovresti seguire e ti farò anche degli esempi di strategia di marketing per chiarirti meglio i concetti. 

Ricerca di mercato

Il primo step è quindi la ricerca di mercato, che consiste nell’analizzare il contesto esterno (mercato, concorrenza, clienti, opportunità e minacce) e interno (punti di forza e debolezza, risorse e capacità) dell’azienda per identificare le esigenze e le preferenze dei clienti e le aree di miglioramento.

Per fare una ricerca di mercato sarebbe meglio affidarsi a un esperto, tuttavia possiamo riassumere i passaggi principali: 

  • Definisci il tuo acquirente tipo e il tuo mercato target: devi capire chi sono i tuoi clienti, quali sono le loro esigenze, le loro preferenze e il loro comportamento d’acquisto, per farlo puoi creare un profilo del tuo acquirente tipo o buyer persona;
  • Coinvolgi il tuo pubblico: devi raccogliere informazioni dirette dai tuoi clienti o potenziali clienti tramite metodi quali sondaggi, interviste, focus group o osservazioni, questo ti permette di ottenere feedback e opinioni sul tuo prodotto o servizio, sulle tue strategie di marketing e sulla tua immagine di marca;
  • Determina i metodi migliori per soddisfare le esigenze del tuo pubblico: devi analizzare i dati raccolti per capire quali sono i punti di forza e di debolezza della tua offerta, quali sono le opportunità e le minacce del tuo mercato e quali sono i fattori chiave di successo per il tuo settore;
  • Fai una ricerca sulla tua concorrenza: devi studiare chi sono i tuoi principali concorrenti, quali sono i loro prodotti o servizi, quali sono le loro strategie di marketing e quali sono i loro punti di forza e di debolezza per capire come migliorare o differenziarti;
  • Trai conclusioni dai risultati ottenuti: devi sintetizzare e interpretare i risultati della tua ricerca di mercato per definire gli obiettivi e le tattiche di marketing più adatti al tuo target e al tuo mercato.

Prima di procedere alle altre fasi, concentriamoci un attimo sul pubblico. 

Segmentazione del mercato

La segmentazione del mercato è una tecnica di marketing che consiste nel suddividere il complesso dei clienti presenti sul mercato in gruppi omogenei in base a determinati criteri, come le caratteristiche demografiche, geografiche, psicografiche o comportamentali. 

Come mai lo facciamo? Per individuare e raggiungere i segmenti di pubblico più interessanti e adatti per l’azienda, offrendo loro prodotti e servizi personalizzati e pertinenti. 

L’obiettivo finale è sempre creare una strategia di marketing efficace e differenziarsi dai concorrenti.

Per la segmentazione puoi ricorrere a diverse fonti di informazione come i dati statistici, le ricerche di mercato, le analisi dei dati e il feedback dei clienti. 

Alcune delle variabili di segmentazione più comuni sono quelle:

  • Geografiche: localizzazione fisica dei clienti come il paese, la regione, la città o il quartiere;
  • Demografiche: caratteristiche della popolazione come l’età, il sesso, il reddito, l’istruzione o la nazionalità;
  • Psicografiche: stile di vita, personalità, valori o interessi dei clienti;
  • Comportamentali: il modo in cui i clienti utilizzano il prodotto o il servizio come la frequenza d’acquisto, la fedeltà al marchio, i benefici ricercati o la sensibilità al prezzo.

La segmentazione del mercato è una fase preliminare alla definizione del target di mercato e del posizionamento del prodotto o del servizio. 

Posizionamento

Il posizionamento stabilisce come l’azienda vuole essere percepita dal mercato e dai clienti e quali vantaggi competitivi vuole offrire. 

Dopo aver analizzato il mercato, l’azienda deve scegliere quali criteri o attributi utilizzare per posizionare il suo prodotto o servizio, come la qualità, il prezzo, il beneficio, lo stile di vita, l’esclusività, l’innovazione, ecc. 

Tale posizionamento va poi comunicato attraverso i vari strumenti del marketing mix che abbiamo visto prima, che ti ricordo essere il prodotto, il prezzo, la distribuzione e la promozione.

Un esempio di posizionamento di marketing è quello di Apple che si basa sull’innovazione, la qualità, il design e l’esperienza utente. Apple comunica il suo posizionamento attraverso i suoi prodotti tecnologici avanzati e distintivi, i suoi prezzi premium, i suoi negozi esclusivi e le sue campagne pubblicitarie creative e suggestive.

strategia di marketing per la tua azienda

Tattiche di marketing 

E dopo tutta questa teoria, arriviamo finalmente alle azioni concrete e operative che l’azienda mette in atto per realizzare la sua strategia di marketing. 

Aspettavi un po’ questo momento, vero?

Le tattiche di marketing riguardano il modo in cui l’azienda utilizza i vari strumenti del marketing mix per raggiungere il suo pubblico di riferimento e soddisfare i suoi bisogni. 

Queste tattiche non devono essere scelte in base al tuo gusto personale, ma devono essere coerenti con la strategia di marketing e gli obiettivi di marketing dell’azienda.

Per chiarirti di cosa ti sto parlando ti faccio alcuni esempi di tattiche di marketing:

  • Creare e pubblicare contenuti di valore sul blog, sui social media o su YouTube per attrarre e fidelizzare i potenziali clienti;
  • Offrire sconti, coupon o omaggi per incentivare le vendite o la prova del prodotto o servizio;
  • Partecipare a fiere, eventi o webinar per presentare il prodotto o servizio e creare relazioni con i clienti o i partner;
  • Creare una campagna pubblicitaria online o offline per aumentare la notorietà del brand e generare traffico o conversioni;
  • Creare un programma di affiliazione o di referral per sfruttare il passaparola e amplificare il messaggio di marketing.

Se farai tutto nel modo giusto, alla fine avrai una strategia di marketing a prova di bomba. 

Come costruire una strategia aziendale

Me l’hai già sentito ripetere centinaia di volte, e lo sentirai ancora…

…non mi stancherò mai di dirti che una strategia di marketing aziendale efficace può fare la differenza tra il successo e il fallimento della tua impresa. 

Come hai visto tu stesso se hai avuto la pazienza, la costanza o la curiosità di arrivare fino in fondo all’articolo, sono molti gli elementi da considerare quando si costruisce una strategia di marketing vincente.

Se non sei sicuro di come procedere, ti consiglio di non vagare alla cieca ma di affidarti a un professionista.

Come esperto di marketing posso aiutarti a definire i tuoi obiettivi di business, identificare il tuo pubblico target, creare un messaggio forte e coerente per il tuo brand e pianificare un mix di marketing efficace per raggiungere i tuoi obiettivi. 

Non esitare a chiedermi una consulenza per costruire una strategia di marketing aziendale vincente e far crescere il tuo business.

image of Mirko Cuneo

Mirko Cuneo

Aiuto aziende e professionisti a potenziare il proprio business, in modo che possano aumentare i propri guadagni, clienti e la rispettabilità del proprio brand.

Ti serve aiuto? Clicca QUI