Brand Awareness per far conoscere la tua azienda

di Mirko Cuneo

clock image13 minuti

brand awareness

Un modo semplice per spiegare la Brand Awareness è quando senti alcune persone dire “io sono Apple” e altre “io sono Samsung”. Come se il modello di smartphone posseduto delineasse tratti caratteriali e specifici che le differenziano. Ecco il potere della notorietà del marchio.

Chi non vorrebbe essere conosciuto e ricordato così tanto da posizionare il proprio prodotto nella mente e nel cuore dei consumatori?

Immagino che sia anche il tuo desiderio, quello di rendere la tua azienda riconoscibile e memorabile così da battere la concorrenza. È la soluzione per importi all’interno del tuo settore e aumentare le performance del tuo business.

Ma è chiaro che per ottenere questi risultati hai bisogno di un piano d’azione strategico. La Brand Awareness è un concetto importante che ancora spesso viene sottovalutato, ma questo rappresenta un grave errore da parte di imprenditori e professionisti.

La verità è che se riesci a stabilire la consapevolezza del tuo brand e a costruire il tuo Personal Branding riuscirai ad attirare un maggior numero di clienti e ad aumentare vendite e profitti. Questo articolo ti aiuterà a comprendere meglio e nel profondo la Brand Awareness e le strategie per costruirla e diffonderla online.

Invece, se vuoi subito passare alla fase operativa e trovare i metodi più efficaci per acquisire nuovi clienti, clicca il pulsante qui sotto e scopri come posso aiutarti.

Che cos’è la Brand Awareness?

Ti ho già accennato qualcosa sull’argomento, ma adesso vediamo bene che cosa significa Brand Awareness e diamone una definizione.

La Brand Awareness, o consapevolezza del marchio, rappresenta il grado di famigliarità che i consumatori hanno con il tuo brand o la tua azienda. Quanto bene ti conoscono? Che idea hanno dei tuoi prodotti o servizi? Quali sono i valori che riconoscono nel tuo brand e con i quali si sentono affini?

Per esempio, se ti dico che ho bisogno di un computer veloce e affidabile, dalle alte prestazioni e che sia adatto a lavorazioni con programmi per foto e video, che cosa ti viene in mente? Sono sicuro che hai immediatamente pensato al Mac.

Sicuramente ci sono altri computer con le medesime caratteristiche e in grado di fornire gli stessi servizi, ma nessuno di quei brand ha un posto così speciale nella mente dei consumatori. La Brand Awareness è proprio il raggiungimento di quella fama che rende i tuoi prodotti o servizi il primo pensiero di chiunque cerchi la soluzione ad un determinato problema.

Ma prima che il tuo marchio diventi “la scelta numero 1” ci sono diversi step da attraversare. Li vediamo nel prossimo paragrafo.

La piramide della notorietà di David Aaker

David Aaker, rinomato economista statunitense, ha ideato una piramide utile a capire quanto un brand è presente nella mente delle persone.

La piramide di Aaker, conosciuta anche come piramide della Brand Awareness, comprende quattro livelli di consapevolezza:

  1. L’assenza di conoscenza, ovvero il consumatore non ha mai sentito parlare di una determinata marca;
  2. Una conoscenza superficiale, il momento in cui si inizia a sentir parlare del brand anche solo quando qualcuno ti chiede “Conosci la marca XY?”;
  3. Una conoscenza forte, quando si inizia ad associare al brand una serie di prodotti o servizi che tornano alla mente spontaneamente nel momento in cui pensa ad una necessità o un desiderio;
  4. Il vertice della piramide, o top of mind, ovvero il gradino più alto che si può raggiungere, possiamo dire il livello Apple. Il marchio non è solo ricordato, ma diventa la prima scelta, la certezza.
brand awareness - piramide di aaker
Brand Awareness: la piramide di David Aaker

Questa piramide rappresenta l’evoluzione che ogni impresa ambiziosa si aspetta di fare e che deve fare per rendere i propri prodotti o servizi appetibili e ricordati dai clienti.

Ma perché è così importante?

L’importanza di far conoscere il proprio marchio

Per le persone, essere ricordate è ovviamente importante perché significa avere un peso e occupare un posto nella vita degli altri. Per un brand vale la stessa cosa, il ricordo significa esserci, esistere.

La Brand Awareness è il grado di conoscenza che il pubblico ha di un brand che poi sfocia nella Brand Reputation, ovvero la considerazione che ha nei confronti del marchio. Questa favorisce la fiducia dei consumatori è un modo per essere una sicurezza, un qualcosa che non viene più messo in discussione. Quando un marchio o un’azienda diventano una certezza, significa che anche i prodotti o servizi che offre lo sono. Questo è un vantaggio competitivo perché le persone tenderanno ad avere bisogno di meno garanzie per decidere di fare un acquisto.

Quindi, il processo di acquisto sarà più breve, cioè passerà meno tempo dal momento in cui il consumatore sente un’esigenza a quando si concretizza effettivamente la vendita. In più, se si legano al tuo marchio è più probabile che decidano di comprare da te anche senza premeditazione, anche se non ne hanno un bisogno effettivo ma semplicemente un desiderio. L’acquisto diventa piacere di possedere un determinato prodotto o servizio, appartenere ad un gruppo e raggiungere un certo status sociale. Inoltre, i consumatori affezionati ad un marchio tendono a consigliarlo anche ai loro amici, a parlarne e a farlo conoscere in giro.

Questo per un business significa avere la possibilità di ottenere più clienti e vendite con meno investimenti in marketing e promozione. Ovviamente, per arrivare a quel risultato sono sicuramente necessari investimenti iniziali seguendo strategie e attività specifiche.

Come impostare una strategia di Brand Awareness

Mettiti bene in testa che non puoi costruire la tua Brand Awareness dall’oggi al domani o con uno schiocco delle dita. È un processo che richiede tempo, pianificazione, impegno costante e strategia.

La notorietà di un brand è il risultato di sforzi molteplici che vanno ben oltre l’ottenimento di clienti paganti. Significa riuscire ad avere clienti affezionati e fedeli che si schierano dalla tua parte, si sentono coinvolti e rappresentati dai tuoi valori aziendali.

Molti imprenditori sono ancora convinti che basti promuovere il proprio nome o quello della propria attività per riuscire a raggiungere il livello top of mind. Ma non è così! Sicuramente più ti mantieni sotto gli occhi dei tuoi potenziali clienti e più avrai la possibilità di essere ricordato, ma magari spendi un sacco di denaro per ottenere in cambio un esiguo ritorno.

Infatti, non è sufficiente “che se ne parli”, il vero obiettivo è portare le persone ad acquistare da te. Per questo hanno bisogno di motivi che potrai costruire solo con azioni positive e impegno.

Vediamo meglio le strategie utili alla costruzione della Brand Awareness.

strategia di brand awareness

Dai una personalità al tuo marchio

Il tuo brand deve avere una propria voce e delle caratteristiche che lo rendo unico e riconoscibile.

Proprio come accade con le persone. Quando conosci qualcuno di nuovo inizi a scoprire cose di lui o lei: quello che ti piace, ciò che lo caratterizza, i suoi hobby, le passioni, le idee, le propensioni e così via. Inoltre, noterai il modo in cui cammina, in cui parla, se utilizza parole specifiche. Espressioni che se senti nella bocca di qualcun altro ti rimanderanno immediatamente con il pensiero a colui da cui le avevi sentite per la prima volta.

Questi sono tutti i tratti distintivi che differenziano gli individui e lo stesso vale per i brand memorabili. Ognuno di essi ha dei valori, promuove delle idee, degli status, dei modi di essere, ecc. La comunicazione aziendale, i colori del marchio, le grafiche, l’identità visiva del brand, tutto deve essere coerente con quei valori e quelle idee che intendi veicolare al pubblico.

I tuoi clienti si identificheranno e si sentiranno rappresentati da tutto quello che caratterizza il tuo marchio ed è questa la forza che ha un brand top of mind. Inizia a vivere di vita propria e le persone lo riconoscono tra mille. Questo è il modo più efficace per ottenere autorità e credibilità che ti faranno guadagnare un vantaggio competitivo rispetto alle altre aziende del tuo settore.

Diffondi contenuti di valore

La qualità e la pertinenza dei contenuti che promuovi è un modo che ti aiuta a contraddistinguere la tua azienda.

Per contenuti intendo articoli di blog, video, post sui social, infografiche, podcast e tutto quello che utilizzi per informare i potenziali clienti sulla tua azienda e i tuoi prodotti o servizi. Questi sono tutti strumenti che ti servono per far sentire la voce del tuo brand, per farti conoscere e per creare relazioni con le persone.

I contenuti ti servono anche per educare i tuoi potenziali clienti, così da fargli capire che cosa puoi fare per loro. Sono un modo per entrare in contatto con gli utenti e cercare di catturare la loro attenzione per spostarla verso di te. Funziona ancora meglio se offri contenuti gratuiti, quindi se sei tu il primo a dare qualcosa ai potenziali clienti, come guide scaricabili, e-book o qualsiasi altra cosa che possa fornire un valore aggiunto.

Il concetto di valore è molto importante perché è quello che permetterà alle persone di farsi un’ottima idea del tuo marchio e di avvicinarsi alle tue offerte.

Se provi a connetterti con gli altri solo quando vuoi vendere, i risultati saranno molto probabilmente scarsi. Se, invece, impari ad interagire con i tuoi potenziali clienti, con le giuste strategie di Content Marketing, e a crearti un seguito di persone che seguono il tuo brand, nel momento in cui proporrai una nuova offerta avrai già a disposizione un bacino di utenti interessati e pronti ad acquistare.

Fai in modo che gli altri parlino di te

Per aumentare il tuo raggio di azione devi fare in modo che anche gli altri inizino a parlare bene di te.

Come?

Per esempio con la pubblicazione di articoli su siti web ospitanti, meglio se in linea con gli argomenti del tuo settore, e pubblicizzando contenuti a pagamento sul motore di ricerca o sui social media. I contenuti sponsorizzati arriveranno sotto gli occhi di un maggior numero di persone permettendoti di crearti un nuovo pubblico.

Inoltre, dovresti prendere in considerazioni partnership con altri brand. Il collegamento con un altro marchio ha un doppio valore per entrambi: perfette di combinare la portata delle aziende, così da proporsi al pubblico dell’altra, e crea più fiducia agli occhi dei consumatori.

Pensaci, se tu collabori con un marchio X, le persone a cui piace quel marchio e lo vedono collaborare con te inizieranno a prestare attenzione anche al tuo brand. Se poi questa collaborazione la documentate, ne create anche una piccola storia da postare sotto forma di contenuti sui social, questi potrebbero essere commentati e condivisi.

I commenti stimolano interazione, dialogo e creano appartenenza, mentre la condivisione è un atto spontaneo e volontario di persone che diventano una sorta di promotori del tuo brand. Sono tutte azioni che ti permetteranno di aumentare il tuo impatto e di far crescere la tua Brand Awareness.

Il tuo obiettivo in questo momento è quello di passare dal fondo della piramide, quindi dall’assenza di conoscenza, via via a gradini sempre più alti. Intanto che lavori sulla consapevolezza affinerai la tua comunicazione per fare in modo che anche la tua reputazione cresca in maniera positiva.

Esempi di Brand Awareness di successo

Prima di concludere l’articolo ho pensato di lasciarti un paio di esempi di Brand Awareness recenti e che stanno avendo successo.

Partiamo con NeN, la startup che si è prefissa di rivoluzionare il mercato dell’energia con un approccio volto all’eliminazione degli sprechi e al minor consumo delle risorse. Questo sarebbe possibile grazie ai vantaggi dati dal digitale e rivoluzionando dei modi di fare, spesso negativi, degli utenti. Il progetto in sé è di altissimo interesse, ma questo non basta per ottenere la fiducia dei consumatori.

A livello di marketing le iniziative di Brand Awareness passano attraverso ad un mix di canali, digitali ma anche offline. Per questa azienda uno dei cavalli di battaglia è il tema della trasparenza e lo comunica in modo chiaro attraverso tutti i loro contenuti.

NeN vuole rendere le bollette senza trucco e senza inganno, perché il desiderio è di puntare l’attenzione sul come e quanto si consuma. Uno dei loro slogan è “Se ti sembra semplice è perché lo è”, la scelta del linguaggio scritto e visivo è molto accurata con l’obiettivo di mettere in evidenza unicità e brand.

brand awareness esempi nen

L’altro esempio che ti porto è quello di Satispay che ha avviato il servizio mobile per il pagamento digitale. Già questa è stata una rivoluzione nel settore dei pagamenti, ma l’idea non toglie la necessità di dover raccontare al pubblico la natura e i valori di questo marchio.

Le pubblicità Satispay sono subito riconoscibili perché presentano personaggi illustrati, i satispeople, che rendono reali i valori del marchio: autenticità, trasparenza, semplicità e inclusione. Sono proprio queste, infatti, le parole chiave su cui è stata costruita l’identità del brand.

brand awareness esempi - satispay

Gli utenti vengono coinvolti attraverso messaggi comunicativi divertenti e scoprono così un servizio in grado di semplificargli immediatamente la vita. Lo shopping, una cena romantica, un aperitivo con gli amici, pagare o dividere i conti, fare ricariche telefoniche e persino risparmiare grazie alla funzione cash back. In più la possibilità di ricevere un bonus in denaro per te e per ogni amico che fai iscrivere al servizio.

Questi esempi ti fanno capire che non solo Coca-Cola, Apple e pochi altri possono aumentare la notorietà del marchio, ma qualsiasi azienda che sceglie di lavorare strategicamente.

Costruisci consapevolezza e fai conoscere la tua azienda

La Brand Awareness è un concetto potente e avrà un impatto importante sulla percezione che i consumatori hanno della tua azienda e delle tue entrate.

Il tuo prodotto o servizio potrebbe essere il migliore presente sul mercato o la tua idea essere davvero geniale. Ma la verità è che se non ti fai conoscere e non costruisci una relazione di fiducia con i tuoi potenziali clienti, la crescita e il successo risulteranno difficili.

È normale partire da una condizione di totale assenza di conoscenza, soprattutto se avvii una startup ma anche se la tua azienda è rimasta troppo legata ad uno stampo tradizionale.

Per fare parte del mercato odierno devi portare innovazione, cambiamento e modalità di comunicazione trasversali che riescano ad intercettare gli interessi e le esigenze dei consumatori di oggi.

Come fare tutto questo?

Con la pianificazione di strategie integrate con lo scopo di diffondere la consapevolezza verso il tuo marchio, acquisire nuovi potenziali clienti e aumentare le tue vendite.

Certo, è un lavoro che richiede tempo ed esperienza, ecco perché devi iniziare subito con l’aiuto necessario.

Se vuoi portare il tuo brand verso la condizione top of mind, clicca il pulsante qui sotto e prenota la tua consulenza personalizzata. Insieme pianificheremo le azioni che servono per far crescere il tuo business.

image of Mirko Cuneo

Mirko Cuneo

Aiuto aziende e professionisti a potenziare il proprio business, in modo che possano aumentare i propri guadagni, clienti e la rispettabilità del proprio brand.

Ti serve aiuto? Clicca QUI

Nessun commento

Commenta