LinkedIn: come ottenere risultati facendo personal branding

Se volete gestire in modo efficace la vostra reputazione online potreste farlo grazie a LinkedIn, rinomato social network per professionisti, per accedere è prevista un’iscrizione gratuita con la possibilità di aprire 2 tipi di account:

  • come persona fisica ( profilo privato)
  • come azienda (Company page)

Entrambe le categorie prevedono una sezione analitica che fornisce spunti molto interessanti, su come rendere migliore la propria presenza e come rendere più efficienti le azioni svolte sul social. Si può anche sfruttare uno spazio dedicato ai gruppi, per scambiare le proprie opinioni.

Perché fare personal branding con LinkedIn?

La vostra reputazione vi precede, in modo particolare sul web! Ed è per questo che dovrete curare il vostro personal branding, ossia la vostra identità digitale.

Essere il brand di voi stessi vuol dire costruire un’immagine reale mediante tutte le varie piattaforme in cui si è attivi. Fare personal branding con la piattaforma LinkedIn è diventato fondamentale per tutti i professionisti che vogliono farsi vedere dai reclutatori delle aziende.

Su questo social le persone accettano molto volentieri di ricevere contatti commerciali. Può essere utile sapere che, gli iscritti su LinkedIn  generalmente si collegano di mattina oppure nella pausa pranzo per controllare i messaggi ricevuti,  le varie offerte di lavoro e per essere sempre aggiornati sul proprio settore professionale.

Per chi è alla ricerca di un impiego lavorativo dovrebbe utilizzare LinkedIn per fare personal branding, o semplicemente per promuovere la propria professione..

personal branding

Perché scegliere  una strategia di personal branding con Linkedin

Come fare personal branding con LinkedIn ?

Il vostro profilo professionale non deve semplicemente riportare il vostro C.V ma deve essere considerato come l’opportunità  per mettere in atto una strategia che vi permetterà di identificare le persone di spicco del vostro settore.

Per questo motivo il social vi dà l’opportunità di condividere i vostri aggiornamenti  professionali e di promuovere i vostri contenuti e progetti.

Ecco i 3 step molto efficaci che dovrete seguire per  la vostra strategia di personal branding su LinkedIn

  • Specificate chi siete e cosa cercate su LinkedIn

Se decidete di fare personal branding mediante LinkedIn, prima di tutto dovrete definire il vostro posizionamento, ossia capire e far capire chi siete e cosa volete ottenere dal social. È fondamentale avere ben chiare le proprie competenze. Può essere importante esaminare i  vari profili professionali compatibili al vostro,  per trarre esempi e suggerimenti su come presentarsi e diversificarsi da loro.

  • Individuare i propri interlocutori

E’ fondamentale che definiate il pubblico a cui volete rivolgervi. Se volete portare avanti un’ attività efficace di personal branding su LinkedIn, dovrete  prendere in considerazione che tipo di presentazione offrirete ad esempio, se cercate delle nuove collaborazioni o se volete avere dei colloqui con un’azienda.

  • Presentati come professionista

Fare personal branding con la piattaforma LinkedIn si attua mediante delle parole chiave che identificano le vostre abilità e che il vostro potenziale utilizzerebbe per cercare una figura professionale come voi, mediante il motore di ricerca.

Raccogliere dalle vostre fonti e, se serve, realizzare del materiale da condividere su LinkedIn, che rappresenteranno la vostra professionalità. Mediante un’attività costante di content marketing potrete sviluppare una voce autorevole per le vostre competenze.

personal branding strategia

Trasformate il vostro profilo LinkedIn in una landing page

Ora siete pronti per creare il vostro profilo con l’inserimento dei vostri dati anagrafici, inserite un’immagine ad alta risoluzione e il vostro titolo professionale, utilizzare  una o diverse parole chiave che avrete individuato in precedenza.

Fate molta attenzione al Riepilogo perché è la parte fondamentale del vostro profilo. Qui si può spaziare per quanto riguarda gli argomenti, si può inserire una breve biografia, dove metta in evidenza le vostre competenze fondamentali. Potreste usare delle key in modo naturale scelte per indicizzarvi. Nel Riepilogo si potrebbero inserire dei link del vostro blog o sito .

Per ultimo scegliete le varie esperienze lavorative più importanti e inseritele, e specificare in modo corretto i nomi aziendali, con cui avete collaborato. LinkedIn permette  ai profili personali non solo di ricevere dagli altri contatti una conferma delle competenze che avrete selezionato nell’omonima sezione, ma anche di chiedere in modo mirato un “endorsement”, cioè una valutazione positiva sul vostro lavoro.

La vostra strategia di Personal Branding realmente funziona?

LinkedIn ha aperto la sezione delle statistiche anche per  i privati per cui potrete in qualsiasi istante, anche mediante l’attivazione di notifiche che riceverete direttamente nella vostra email, verificare quante persone hanno letto i vostri aggiornamenti, li hanno commentati e condivisi.

Questi dati ti saranno molto utili per sapere se la vostra strategia di personal branding su LinkedIn sta realmente funzionando. Per i profili non Premium alcuni dati non sono visualizzabili,  però potete con facilità ricavare da quale città, per quali chiavi di ricerca e per quale settore avete ricevuto molte visite, in modo da poter contattare le persone e le aziende che hanno mostrato interesse per la  vostra attività.