Le piattaforme social che favoriscono la crescita della tua azienda

Le piattaforme social che favoriscono la crescita della tua azienda

di Mirko Cuneo

clock image10 minuti

piattaforme social

Le opzioni sono due. O hai finalmente deciso di iniziare a utilizzare le piattaforme social per promuovere la tua azienda, oppure hai già mosso i primi passi ma vuoi ottenere di più dal tuo social media marketing.

In entrambi i casi sei nel posto giusto.

Qualunque sia la grandezza della tua attività e il settore che occupi, essere presente in modo attivo sulle piattaforme social porta dei vantaggi sicuri al tuo business.

Perché?

La motivazione è semplice. I social network sono le piazze virtuali in cui incontrare i tuoi clienti, funzionano come una cassa di risonanza. Quindi se hai una comunicazione vincente attraverso questi canali, il tuo brand ne trarrà dei sicuri benefici in popolarità.

Certo, la popolarità non basta da sola. Prima devi attirare il maggior numero di persone in target e poi riuscire a convertirle in clienti.

Non può avvenire tutto nello stesso tempo.

Le piattaforme social ti aiutano a diffondere il tuo marchio, a trovare persone interessate ai tuoi prodotti o servizi e a costruire delle relazioni con gli utenti.

I social media stanno diventando sempre di più delle piattaforme conversazionali. Questo significa che gli utenti vogliono avere un dialogo il più possibile diretto e “alla pari” con i propri brand.

Ma quali sono le piattaforme social che fanno al caso tuo?

Quali piattaforme social puoi utilizzare per la tua azienda?

I social media sono diventati un aspetto fondamentale per le strategie di marketing digitale. E i canali digitali di per sé rappresentano uno dei metodi più efficaci per promuovere la tua azienda oggi.

Se hai abbastanza denaro da investire puoi ancora utilizzare il caro e vecchio marketing tradizionale, ma non ti permetterà mai di avere le opportunità che ti offre il digital.

Vediamo un po’ di dati dal Report We Are Social 2020.

In Italia l’utilizzo delle piattaforme social continua a crescere, sono infatti 35 milioni le persone presenti e attive regolarmente sui canali social. Oltretutto, è in aumento anche il tempo di connessione: spendiamo 6 ore connessi a Internet e circa 2 ore sui social media.

Attraverso i social media puoi aumentare la tua brand awareness, puoi raggiungere nuovi clienti, puoi fare lead generation, puoi tenere traccia dei tuoi investimenti. I social network aumentano la portata della tua azienda, ma richiedono la conoscenza degli strumenti per essere usati in maniera efficace.

Le opzioni sono davvero tante, ma qui mi concentro sulle 6 piattaforme social che ritengo essere le migliori per le aziende soprattutto in Italia.

  • Facebook
  • Instagram
  • LinkedIn
  • Twitter
  • Pinterest
  • YouTube

Adesso vediamo vantaggi e svantaggi di ognuna di queste piattaforme social.

1. Facebook

Facebook è ancora una piattaforma valida per le aziende?

Nonostante la stampa non abbia parlato molto bene di Zuckerberg, almeno negli ultimi due anni, la sua piattaforma rimane in testa tra i social.

Facebook ha oltre 1 miliardo di utenti attivi ogni giorno. Tra tutte queste persone ci sono anche quelle che fanno parte del tuo target di riferimento. È un ottimo luogo in cui far parlare del tuo marchio, attirare nuovi utenti e ottenere, nel tempo, nuovi clienti.

Inoltre, è un social in cui è facile l’interazione con le altre persone sia nei commenti sotto ai post sia all’interno di gruppi e pagine. Facebook è diventato il canale in cui gli utenti vanno anche a cercare notizie e aggiornamenti immediati su una determinata attività.

È una piattaforma che agevola il dialogo e in cui i consumatori possono trovare supporto.

Può e deve essere gestita sia in maniera organica, quindi seguendo un calendario editoriale, come per tutti gli altri social network, sia facendo annunci a pagamento.

Quello del Facebook Advertising è un mondo a parte che necessità di conoscenze e di una gestione specifiche.

Insomma, Facebook è uno strumento davvero molto versatile e adatto a qualsiasi attività commerciale. Devi avere anche tu il tuo account attivo e gestirlo o farlo gestire da professionisti del settore, per ottenere dei risultati di business.

piattaforme social - facebook
Vantaggi e svantaggi di Facebook

2. Instagram

La piattaforma delle immagini per eccellenza. Instagram ha fatto il botto, in senso positivo, dopo pochissimo dal suo lancio nel 2010. Oggi è una di quelle piattaforme social di cui non possiamo più fare a meno. Tutti ce l’abbiamo sul cellulare e la apriamo più a più volte al giorno.

E se tu non ce l’hai, bè ti faccio i miei complimenti perché probabilmente sei il solo!

Sono oltre 1 miliardo gli utenti attivi ogni giorno e questo lo rende una delle piattaforme social migliori per le aziende. Con l’estensione anche ai video e alle storie, Instagram è diventato un canale eccellente anche per mostrate i brand, i prodotti, i servizi e mostrare il “dietro alle quinte” delle aziende.

È una piattaforma che utilizza anche le parole, ma davvero in minima parte rispetto alle immagini, statiche o in movimento che siano. Anche in questo caso funziona sia il metodo organico sia quello della pubblicità su Instagram.

È un’ottima arma per gli e-commerce, soprattutto dopo che sulla piattaforma è stata configurata l’opzione di poter fare direttamente gli acquisti dal proprio account.

Di cosa devi tenere conto?

Che il pubblico di Instagram è per lo più giovane o giovanissimo, quindi anche la tua comunicazione e i tuoi contenuti devono essere adeguati.

Quindi, è da valutare la pertinenza di questo social caso per caso.

piattaforme social - instagram
Vantaggi e svantaggi di Instagram

3. LinkedIn

Se hai un’azienda o sei un professionista non puoi fare a meno di un account su LinkedIn che funzioni bene. È la piattaforma del business ed è uno strumento sempre più utile per trovare clienti, opportunità di lavoro, collaborazioni e tutto quello che ha a che fare con il mondo degli affari.

Le persone non vanno su questa piattaforma social per fare shopping online o per divertirsi. Se un utente va su LinkedIn è perché vuole saperne di più su un determinato settore, perché cerca opportunità di carriera o per condividere notizie pertinenti e interessanti.

Se sei un’azienda B2B, puoi fare anche Lead Generation, sfruttando gli strumenti di LinkedIn for business.

Essere presente su questa piattaforma ti consente di posizionare il tuo marchio e farti riconoscere come un leader e un esperto del tuo settore. Questa è una piattaforma da curare davvero in ogni minimo dettaglio, quindi ti invito a leggere la mia Guida LinkedIn in cui ho approfondito l’argomento.

piattaforme social - linkedin
Vantaggi e svantaggi di LinkedIn

4. Twitter

Questa è una delle piattaforme che ti consentono di dare informazioni davvero immediate e raggiugere un vasto pubblico.

Twitter funziona soprattutto nell’ambito giornalistico o per dare quel tipo di informazioni nell’immediatezza, nel “qui e ora”. Le statistiche di Twitter dicono che, in media ci sono oltre 350 mila tweet inviati al minuto e ogni giorno arrivano a 500 milioni in tutto il mondo.

Questo è sia un suo punto di forza sia una grande sfida per le aziende, perché è difficile farsi notare in mezzo a tutto quel “rumore”. Anche in questo caso c’è da fare una valutazione specifica per sapere se è la piattaforma social giusta per la tua azienda.

In ogni caso non lasciarti fermare da questi numeri immensi. Puoi costruire anche qui il tuo pubblico di riferimento e condividere notizie pertinenti al tuo settore. Anche Twitter funziona bene come piattaforma di conversazione, quindi poni domande, rispondi a quelle altrui, interagisci con i tuoi utenti.

Il tuo scopo è di generare sempre un gruppo di persone interessate al tuo settore e al tuo brand per poter generare nuove opportunità di business. Tieni presente che ogni piattaforma ha bisogno di una strategia creata ad hoc, perché ogni social ha i suoi tempi, la sua vita interna e le proprie regole del gioco.

piattaforme social - twitter
Vantaggi e svantaggi di Twitter

5. Pinterest

Tra le piattaforme social preferite dagli italiani ecco che prende sempre più forza anche Pinterest. Citando ancora il Report We Are Social, Pinterest è passato dal 24% al 29%. Questo fa emergere l’intensificazione nel suo utilizzo da parte degli italiani.

Anche questa è una piattaforma in cui condividere contenuti visivi.

Ma quali sono i suoi punti di forza?

Tra i primi c’è sicuramente la possibilità di mettere nelle immagini dei link che portano l’utente anche fuori dal social, per esempio verso il tuo sito web. Questo è un metodo efficace per portare traffico verso il tuo sito e per fare in modo che gli utenti vadano a cerca più informazioni sulla tua azienda.

Inoltre, a differenza di Instagram, Pinterest ti permette di creare delle bacheche tematiche, ovvero suddivise per argomenti.

Mi spiego con un esempio: se la tua azienda si occupa di abbigliamento, puoi avere bacheche dedicate per uomo o per donna, oppure suddivise per abiti da sera, intimo, ecc. L’utilità di avere bacheche separate è duplice: da un lato rende più semplice la tua comunicazione, dall’altro lato rende più immediata la fruizione dell’utente.

Le persone possono decidere se seguire una bacheca oppure l’altra a seconda del loro interesse.

Inoltre, Pinterest è una piattaforma social ancora poco utilizzata, quindi se fai qualcosa di interessante e attraente puoi davvero posizionarti come leader del tuo settore.

piattaforme social - pinterest
Vantaggi e svantaggi di Pinterest

6. YouTube

Questa è la piattaforma social che più di ogni altra è dedicata alla condivisione di informazioni tramite video. YouTube sta nella top 5 delle piattaforme preferite dagli italiani e funziona anche come vero e proprio motore di ricerca.

Infatti, gli utenti che vogliono trovare un video di qualche tipo digitano direttamente nella barra di ricerca di YouTube per trovarlo. Le ore che le persone passano su questa piattaforma aumentano anno dopo anno, anche perché è perfettamente fruibile da smartphone.

Puoi creare un canale video della tua azienda che sia un punto di riferimento utile per i tuoi clienti. Dipende dal tuo settore di appartenenza, ma puoi fare video-tutorial, mostrare i tuoi prodotti, metterci la faccia per presentare il tuo brand.

Le possibilità con i video sono davvero tante. Ciò che serve è avere un obiettivo, una strategia e poi scegliere il tragitto da percorrere.

Per fare video marketing è fondamentale avere contenuti di qualità, che attirino l’utente e che siano utili. Non dimenticare, mentre educhi i tuoi clienti, che i video rimangono una forma di intrattenimento.

I video si prestano bene anche alla condivisione ma per questo devono essere chiari, coinvolgenti e interessanti da guardare.

piattaforme social - youtube
Vantaggi e svantaggi di YouTube

Conclusione

Per capire qual è la piattaforma social migliore per la tua azienda devi avere un’idea chiara di chi è il tuo pubblico e di come si inserisce il tuo prodotto o servizio nel mercato.

Con il potere dei social media, se sfruttati a dovere, puoi davvero far crescere la tua azienda. La grande differenza la fa la strategia.

Infatti, essere presente su un social media ti rende solo un’azienda con uno o più account. Ma avere una strategia di social media marketing ti rende un’azienda con una prospettiva di crescita.

Se vuoi la mia consulenza per capire la strada migliore per te, contattami!

È la mia specialità aiutare gli imprenditori ad ottenere il massimo dalle loro attività.

Se vuoi ampliare la tua conoscenza con altre informazioni segui il mio blog. Ci sono altri articoli, video e podcast in cui troverai le risposte ai tuoi dubbi e le strategie per il tuo business.

image of Mirko Cuneo

Mirko Cuneo

Imprenditore e leader digitale, formatore e CEO di Nextre Engineering. Aiuta gli imprenditori a potenziare il proprio business attraverso co...