Pubbliche Relazioni: strategie e tendenze che funzionano adesso

Fare Pubbliche Relazioni (PR) rimane un pilastro nel mondo della comunicazione e della promozione. Anche in questo campo, però, ci sono delle tattiche che prima funzionavano ma ora non danno più gli stessi risultati.

Nel mio lavoro mi capita di incontrare persone ancora aggrappate al passato. Si impuntano a seguire sempre le stesse strategie, ma come diceva Bob Dylan in una sua canzone “I tempi, sono in evoluzione” e questo non è mai stato così vero.

L’attuale mondo delle pubbliche relazioni e dei media è sempre più complesso e articolato ed escono continuamente novità. Per questo ascoltami quando dico che le tattiche di PR che funzionavano fino a qualche anno fa non funzionano più adesso!

Viviamo in un mondo diverso in cui le abitudini e i comportamenti delle persone sono cambiati perciò è indispensabile plasmare le metodologie per continuare a restare in contatto con loro.

Perché nelle pubbliche relazioni è importante seguire i trend

Fare PR è ancora più importante che mai e, in un certo senso, anche di più perché nel panorama tecnologico e digitale si è di nuovo alla ricerca del “rapporto umano”.

Le tendenze influenzano i cambiamenti nel mondo digitale e il modo di condividere le informazioni tra un’organizzazione e un individuo.

Seguire i trend in ambito di pubbliche relazioni è importante per ogni azienda, ma si fa sempre più difficile. Non c’è mai stato tanto rumore banco come ora, ovvero un’intensa incostanza nell’efficacia delle strategie.

Per professionisti e imprenditori è importante non solo restare al passo con queste tendenze, ma integrarle nelle proprie campagne e pianificazioni di marketing.

Ma ammetto che è una cosa più facile a dirsi che a farsi, soprattutto se non è la tua professione. Ci sono davvero molte cose da imparare e tanti aggiornamenti da fare. Viviamo in un eccesso di informazioni, di spunti, di impulsi differenti, il tutto all’interno di un mondo e di un mercato sempre più frenetico.

Le pretese sono alte, il tempo scarseggia, gli impegni si accumulano e le scadenze sono quasi sempre per “ieri”. Non è facile districarsi in questo paesaggio e setacciare le nuove tendenze per riuscire a trovare quelle che fanno al caso nostro.

I brand devono imparare a distinguere quando si tratta di mode passeggere e quando di tecniche di pubbliche relazioni che funzionano davvero.

È il momento di imparare come individuare le tendenze efficaci che mettano le persone nella condizione di interagire a lungo termine con il tuo marchio.

Perché seguire le tendenze per fare PR?

Spesso le tendenze sono di natura temporanea, fortissime per un periodo e poi rimpiazzate da altre novità. Ma, allora, perché prendersi la briga di seguire i trend per fare PR? Vale la pensa investire in una tendenza se la sua popolarità diminuirà entro pochi mesi?

La risposta è sì! Ora vediamo le due ragioni principali per cui dovresti puntare sulle tendenze per le tue pubbliche relazioni e sul loro vantaggio.

  1. Forniscono un immediato riconoscimento

Per quanto tu possa sottovalutarli, i trend sono immediatamente riconoscibili e vengono seguiti dal pubblico. Ti aiutano a trasmettere un messaggio agli utenti e avrai più possibilità che questo venga considerato e ascoltato.

Il potere delle tendenze è che hanno un effetto trainante che attira l’attenzione e la curiosità. I tuoi potenziali clienti saranno maggiormente incoraggiati a saperne di più sul tuo marchio.

  1. Possono avere un impatto anche a lungo termine

Vero che le tendenze vanno e vengono, ma è anche vero che possono avere un impatto duraturo nel comportamento dei consumatori. Le pubbliche relazioni hanno acquisito un significato sempre più vasto che ora si collega al più variegato ambito del digital marketing.

Quindi, se saprai sfruttare tutte le strategie di marketing e crearti un’immagine riconosciuta, le tendenze avranno un enorme impatto sul tuo brand e sulla tua azienda.

pubbliche relazioni

Le tecniche di PR che funzionavano ma ora non funzionano più

Come accennavo prima, siamo in un mondo evoluto rispetto anche a solo una decina di anni fa. Tante cose sono cambiate e se continui ad utilizzare sempre le stesse strategie ti accorgerai che non ti daranno gli stessi risultati.

Vediamo quindi delle tecniche per fare pubbliche relazioni che hanno smesso di funzionare, ma che forse utilizza ancora anche tu.

  1. Il comunicato stampa

Negli anni passati, forse addirittura più di dieci anni fa, i comunicati stampa erano una parte fondamentale di ogni campagna di pubbliche relazioni.

Oggi, con il digital, giornalisti e blogger vengono letteralmente bombardati dai comunicati stampa, tutti i giorni. Riescono a darti autorevolezza e riconoscimento solo se sei già conosciuto e se ti puoi permettere di avere uno spazio di rilievo.

Non ti conviene puntare sul comunicato stampa ma piuttosto sfrutta strategie di digital marketing che ti permettano di essere visibile al tuo pubblico. Queste comportano un investimento minore e più vantaggioso poiché tutto ciò che accade sul web si può monitorare e misurare. Quindi, saprai sempre dove stanno finendo le tue risorse.

  1. Non la quantità ma la qualità

Fino a qualche anno fa più ampia era la lista dei tuoi contatti, migliore era il risultato. Oggi, più della quantità è necessaria la qualità. Poi se quantità e qualità si sovrappongono, ancora meglio!

Devi targettizzare il tuo pubblico nel modo più preciso possibile per assicurarti di mandare le comunicazioni alle persone che sono potenzialmente interessate. Inoltre, imposta per ogni persona a cui ti rivolgi un messaggio dedicato.

La personalizzazione è la parola d’ordine del presente e sicuramente del futuro. In mezzo alla massa le persone vogliono essere considerate in quanto individui unici e se saprai comunicare con loro quasi “faccia-a-faccia” sarai a metà dell’opera.

  1. Rimanere impersonali

Quando comunichi con il pubblico non rimanere un’entità, anche se si tratta della tua azienda. Le persone sono alla ricerca del lato umano che si nasconde dietro al brand, al prodotto o al servizio.

Racconta, oltre ai fatti, anche la tua storia; le pubbliche relazioni odierne, infatti, si basano molto sulla narrazione. Ancora meglio se non si esaurisce tutta in una sola volta. Includi esempi di vita reale, racconta chi sei e cosa rappresenta il tuo brand, cerca un modo più narrativo per veicolare il tuo messaggio.

Punta molto sulla tua presentazione perché non è solo come sei ma come gli altri ti percepiscono che fa la differenza tra te e i tuoi competitors.

  1. Non solo macro-pubblicazioni

Le pubbliche relazioni sono da coltivare nel tempo. Perciò, non concentrarti solo su una pubblicazione importante nel momento in cui ti serve. Il tuo pubblico deve essere preparato ed educato nel tempo, se sanno chi sei avranno orecchie per ascoltarti e occhi per guardarti. In caso contrario è facile che tu sparisca sotto tutto il resto.

Un’azienda deve tenere rapporti costanti sia con gli utenti che con gli eventuali partner, altrimenti rischia di essere dimenticata in fretta. Purtroppo la comunicazione odierna e il digitale hanno portato questi tipi di pro e contro. Se da una parte offre possibilità, semplicità e immediatezza, dall’altra parte crea uno scenario più accessibile a tutti e, dunque, più affollato. Diventa difficile emergere, per questo serve seguire le linee guida dei professionisti e le tendenze strategiche.

Come usare le tendenze a tuo vantaggio

Per le tue pubbliche relazioni e la tua visibilità, seguire le tendenze offre sicuramente dei vantaggi e devi saperli sfruttare. I trend hanno un’enorme risonanza online e se cavalchi l’onda diventerai immediatamente più visibile.

Il primo passo da compiere è scegliere la tendenza giusta, non tutte ottengono lo stesso apprezzamento. Perciò se scegli quella sbagliata potrebbe risentirne negativamente la tua credibilità e l’immagine del tuo brand.

Poniti sempre le seguenti domande prima di abbracciare una nuova tendenza per le tue pubbliche relazioni:

  • Questa tendenza è in linea con il mio prodotto o servizio?
  • La tendenza offre al cliente un valore aggiunto?
  • Rischio di cambiare il mio modello di business?
  • In che modo questa tendenza influisce nel mio settore e nel mio mercato di riferimento?

In secondo luogo, prendi in considerazione di ampliare la portata della tua comunicazione facendoti affiancare da un influencer. Anche in questo caso deve essere una persona che rispecchia i tuoi valori e la tua immagine.

Attenzione, seguire l’onda che non va nella tua direzione equivale a schiantarsi sugli scogli.

Conclusione

Fatte correttamente, le pubbliche relazioni possono avere un impatto maggiore di quanto ti immagini. I social media, il content marketing, l’advertising e tutto quello che compete il digital marketing, non sono un nemico delle PR ma lavorano a loro sostegno.

Il mondo online viaggia ad un ritmo incalzante e ha modificato tantissimi aspetti della comunicazione e della promozione.

Attira rapidamente l’interesse dei tuoi clienti e influenza positivamente il loro comportamento d’acquisto seguendo le giuste tendenze.

 

Per approfondimenti sulle modalità comunicative leggi anche:

 


Vuoi far crescere la tua azienda grazie al web?

Questo libro è un vero manuale di sopravvivenza digitale per l’impresa del futuro. Scopri tutte le strategie per ottenere successo grazie al web e governa da protagonista la trasformazione digitale della tua azienda.


Potrebbe piacerti anche