L’arte del Personal Branding per CEO e Leader

Ogni impresa ha la propria storia, ogni storia ha un protagonista e ogni protagonista ha una propria storia personale. Quando queste storie si fondono e si completano a vicenda ne nasce l’immagine aziendale, il marchio e il brand. Il Personal Branding per CEO è un concetto che comprende la promozione della cultura aziendale, la nascita e lo sviluppo dell’impresa attraverso i pensieri e le ideologie dell’imprenditore. Quindi, se vuoi creare un brand robusto e degno di fiducia, devi applicare l’arte del Personal Branding per CEO per veicolare la tua storia e quella della tua azienda.

Perché è importante il Personal Branding per CEO

Il concetto di Personal Branding per CEO ha subito una forte evoluzione nel corso del tempo. Se sei un imprenditore oggi, è indispensabile che tu investa tempo, risorse ed energie al fine di creare un’immagine di te che venga riconosciuta positivamente all’esterno. Il Personal Branding, se fatto con costanza nel tempo, ti aiuta ad istituirti come leader di pensiero all’interno del tuo mercato di riferimento. In questo modo potrai ottenere una posizione di rilievo per essere riconosciuto positivamente dal pubblico e dalle altre personalità nel tuo settore. Questo ti aiuterà all’esterno a creare maggiori opportunità di investimento e di business, mentre internamente ti permetterà di stabilire una cultura aziendale in cui i tuoi collaboratori possano riconoscersi. La condivisione dell’immagine dell’impresa aumenta la fiducia tra le persone del tuo team e attrae altre risorse di talento che desiderano farne parte. Un buon Personal Branding per CEO apre le porte ad una miriade di possibilità di crescita.

Quello che funziona attualmente è avere una forte personalità e delle solide idee che possano essere condivise tra coloro che approvano il tuo modo di pensare. È molto importante, quindi, che tu sostenga la tua posizione rimanendo coerente con la tua ideologia. Le contraddizioni porteranno il pubblico a provare un sentimento di sfiducia nei tuoi confronti perché non ti vedranno più come la solida base su cui poter contare. All’interno di questo vorticoso cambiare delle cose e minacciati ormai dall’abbondanza di troppo contenuti, tutti cerchiamo una fonte di stabilità e qualcuno di cui poterci fidare.

Secondo un recente sondaggio fatto da Brandfog:

  • Più dell’80% degli intervistati considera i CEO esperti in social media come leader migliori ed efficaci;
  • L’82% degli intervistati ha dichiarato di avere più probabilità di fidarsi di un’azienda in cui il CEO e il team dirigenziale si impegnano costantemente nell’utilizzo dei social media;
  • Il 93% delle persone crede che l’impegno dei CEO attraverso i social media aiuti a far crescere il marchio e a creare migliori collegamenti con clienti, dipendenti e investitori.

Insomma, se le persone la pensano come te e sono simili a te si fideranno e faranno affari con te. Per fare questo devi prima entrare in contatto con loro, raggiungerli attraverso i loro mezzi comunicativi e farti ascoltare.

Tendenze critiche del Personal Branding

Per un buon Personal Branding per CEO, la prima cosa da fare è avere una storia e renderla chiara. Padroneggia l’arte dello storytelling: narra la tua storia e quella della tua azienda, gli eventi che ti hanno portato a voler partire con la tua impresa, gli ostacoli che hai dovuto affrontare e superare, gli eventi che ti hanno portato al punto in cui ti trovi. Identifica i punti salienti e intreccia le tue vicende personali con l’evoluzione della tua attività, rendila viva come lo sei tu, lei è parte di te e frutto delle tue idee. Ricorda di esprimere i concetti con un linguaggio semplice, in modo che venga immediatamente percepito da coloro che leggono. La semplicità aiuterà i tuoi utenti a sentirsi parte della storia e te a veicolare al meglio il tuo messaggio.

Le tendenze chiave online

La necessaria introduzione

La prima impressione è di assoluta importanza, perciò è necessario scrivere un’introduzione che invogli l’utente a procedere nella lettura. Con le prime poche righe devi riuscire a carpire la sua attenzione, evidenziando chiaramente qual è la tua visione, quali i tuoi obiettivi e cosa ti proponi di fare. Infatti questa sezione deve dare un’idea immediata della storia tua, della tua azienda e del team dei tuoi collaboratori. Nella tua pagina di descrizione inserisci anche gli eventi a cui hai partecipato, i link ad eventuali video o al tuo blog e tutti i collegamenti ai tuoi social media. Ricorda che ogni canale web si differenzia per modalità comunicativa ma è importante che tutti i tuoi canali lavorino per creare una stessa personalità per il tuo brand.

Pubbliche Relazioni

Instaura relazioni e rapporti comunicativi con gli altri attraverso il tuo blog e i post sui tuoi social media, condividi idee e teorie rispetto al tuo settore di riferimento e inizia conversazioni produttive con i tuoi utenti. Le attività di PR dovrebbero essere organiche e non a pagamento, ciò che comunichi deve creare interesse e quindi interazioni. Inoltre, è importante scrivere su blog e social in maniera costante e seguendo una strategia ben definita per mantenere le pagine vive e l’attenzione degli utenti attiva.

Cinque strategie base di PR da seguire:

  1. Sii sincero e scrivi storie che creino interesse ed ispirino alla comunicazione;
  2. Mostra le tue qualità personali e professionali;
  3. Mostra la tua visione nella maniera più semplice;
  4. Proponi soluzioni per risolvere problemi reali;
  5. Integra l’attività di PR con le strategie di comunicazione sul tuo sito web, sul blog e sui social media.

personal branding per CEO

Per il Personal Branding sono fondamentali i social media

Creare una strategia di Personal Branding per CEO integrata attraverso l’uso di tutti i tuoi canali social è un lavoro lungo che richiede molto tempo, ma se fatto bene e con pazienza porta a notevoli risultati. Non basta solo essere attivi sui social media ma bisogna anche veicolare dei messaggi che creino interesse negli utenti. Condividi con loro le tue idee e guidali attraverso un viaggio alla scoperta di chi sei tu e di cosa si occupa la tua azienda. Invogliali a seguirti e rendili curiosi di continuare a leggere i tuoi contenuti o le tue riflessioni. I social media hanno proprio questa funzione, ovvero servono ad intrattenere delle relazioni istantanee e colloquiali con il tuo pubblico in modo che ognuno si senta considerato in quanto individuo e perciò riesca a darti la sua fiducia. Devi creare, costruire e mantenere relazioni molto forti ed emotive con il tuo pubblico per riuscire a fare un Personal Branding di successo.

Le cinque piattaforme social più famose sono Facebook, Instagram, Twitter, LinkedIn e Youtube ma esistono anche altre piattaforme meno conosciute e di nicchia che possono servirti per trovare un tuo specifico target di riferimento. Quindi il mio consiglio è di utilizzare le piattaforme big in cui è presente la maggior parte della popolazione e poi identificare altre una o due piattaforme minori dove veicolare una comunicazione più mirata.

Vediamo una strategia di social media branding in sette semplici passaggi:

  1. Impegnati costantemente e coerenza;
  2. Impara dagli esperti e segui gli influencer del tuo settore;
  3. Evita le estremizzazioni e mantieniti sempre aperto al dialogo e alle novità;
  4. Rispondi alle domande che ti vengono poste;
  5. Non essere mai sgarbato nemmeno con coloro che ti criticano;
  6. Interagisci con il tuo pubblico;
  7. Contribuisci allo sviluppo della community, condividi ciò che conosci con gli utenti.

Le tendenze offline

Saper parlare in pubblico

I leader diventano tali in tutto e per tutto attraverso i loro discorsi in pubblico, con i quali riescono a creare un grande impatto sulla folla e dare valore al proprio marchio. Le parole hanno il potere di persuadere, ispirare ed influenzare se utilizzate nel modo giusto. Inoltre, impostare il proprio metodo comunicativo ti permette di essere riconoscibile anche sui vari social e ti consente di costruire la tua identità digitale.

Essere un buon oratore in pubblico ti permette di fare la differenza e di emergere rispetto a tutti gli altri che operano nel tuo stesso settore. Le persone tendono ad affezionarsi a coloro dei quali conoscono la storia e il percorso di crescita e ad affidarsi a coloro che prestano loro attenzione e riguardo.

Come sviluppare le doti oratorie

Se pensi che parlare in pubblico non sia il tuo forte non è detto che tu non possa imparare a farlo. Alcuni nascono già con la dote della “parlantina” ma questo non significa che anche tu non possa diventare bravo nei tuoi discorsi in pubblico. Con l’impegno e la determinazione si possono raggiungere tutti i traguardi. Quando parli in pubblico mantieni sempre un’impostazione professionale anche se amichevole e aperta nei confronti dei tuoi ascoltatori. Mantieni salde le redini del tuo discorso e mostrati sicuro di te e, nello stesso tempo, disponibile ad accrescere il tuo sapere e ad accogliere anche nuove idee. Parlare agli altri e con gli altri ti permetterà di condividere le tue idee con loro ma anche di trarre spunto dai pensieri dei tuoi utenti. Ascoltare gli altri con orecchio critico permette di raccogliere spunti innovativi per poi rielaborarli e adattarli alla vision della tua azienda.

Partecipa alle attività della community

Se vuoi fare una buona Personal Branding per CEO sii attivo all’interno della community e sostieni le cause di rilievo. Un approccio filantropico ti permetterà di rafforzare la tua immagine e quella del tuo brand. Non sono per forza necessari dei grandi gesti, bastano anche piccoli accorgimenti che abbiano un impatto positivo sugli utenti e che veicolino loro una bella immagine di te. Per esempio, potresti partecipare attivamente ad una piccola attività sociale, magari una raccolta fondi per una causa ambientale o su un qualche argomento che stimoli l’emotività delle persone. Ovviamente non basta fare le cose meccanicamente, devi crederci per davvero e quindi scegli cause a cui dedicarti che siano in linea con il tuo pensiero e non contraddicano la tua attività. Le persone sono molto attente a queste cose e notano se fai qualcosa solo per farti notare o se lo fai perché ci credi per davvero.

Pubblica libri, video e podcast

Dopo un certo periodo di tempo che pubblichi articoli, post e considerazioni per il tuo Personal Branding per CEO, potresti prendere in considerazione di raccogliere tutto il tuo materiale e farne un libro, dei video o dei podcast. Questo ti consentirà di avere un archivio di tutto il tuo lavoro e permetterà ai nuovi utenti, ma anche a quelli già consolidati, di avere tutto il materiale su di te.

In conclusione, il tuo marchio sarà il prodotto dei tuoi sforzi, del tuo impegno e delle tue energie di anni e anni. Solo con il passare del tempo, mantenendo le tue ideologie con coerenza, potrai arrivare ad avere un brand forte e consolidato che viene riconosciuto dal pubblico. Quindi, inizia subito e lavora costantemente per creare intorno a te quella community che, crescendo, farà diventare il tuo marchio virale. O almeno quello è l’obiettivo che ti devi porre. Punta in alto con lo sguardo e lavoro sodo passo dopo passo nella vita di tutti i giorni.

WhatsApp chat